Tempo di lettura: 1 Minuti

Macchianera Awards: Mentana miglior influencer di rete

Il commento del vincitore: “Sui social troppi avvelenatori di pozzi”, ma la sua spada di Damocle si abbatte imperterrita su Facebook. Prevedibile? For

Italia: solo il 58% dei giovani ha un lavoro a tre anni dalla laurea
Istituti tecnici? I ragazzi dicono no!
I giovani fuggono all’estero! Emigrati più di 50mila in un anno

Il commento del vincitore: “Sui social troppi avvelenatori di pozzi”, ma la sua spada di Damocle si abbatte imperterrita su Facebook.

Prevedibile? Forse. Meritato? Sicuro. Una cosa è certa: alla festa della rete Enrico Mentana è stato premiato come miglior Personaggio-Influencer del 2016.
Irriverenti le sue prime parole: “Dev’essere stata un’annata magra”, ma il direttore del Tg La7 va davvero a guadagnarsi i meriti per essere stato un protagonista dei social in positivo, grazie a riflessioni, commenti e post sempre sul pezzo e mai banali, oltre alla caratteristica che ha fatto divertire tantissimi utenti, ossia il suo modo di blastare tra i commenti tutti i “webeti” ( parola inventata da lui stesso ) con risposte piccati, ma divertenti e taglienti.
“Viene premiato il fatto che sono sceso dalla turris eburnea dell’informazione tradizione per andare a menarmi, se necessario, nel nome della libera informazione” ha continuato il blastatore, che ha ricevuto ben 28.543 voti, dimostrando di essere sempre più idolo e paladino della parte sana del network.
Infine il monito: “La cura contro la stupidità dei social? Dobbiamo controbattere per evitare che prevalga il cretino”.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0