Tempo di lettura: 2 Minuti

Ripetizioni per costruire, studenti per apprendere: vi presentiamo Tenbuilders!

Ripetizioni per costruire, studenti per apprendere: vi presentiamo Tenbuilders!

Tenbuilders è il nuovo modo di concepire le ripetizioni: un team di universitari fornisce lezioni agli studenti. Il tutor giusto si trova online. Ti s

Insegnare ai giovani sierraleonesi a coltivare. La piccola facoltà di Agraria di Makeni
A scuola con… Gregorio Paltrinieri!
Primo giorno di scuola posticipato: bufera sulla proposta dell’assessore Corsini a Bologna

Tenbuilders è il nuovo modo di concepire le ripetizioni: un team di universitari fornisce lezioni agli studenti. Il tutor giusto si trova online.

Ti sei mai addormentato sui libri mentre studiavi? Ti sei mai detto “Oggi mi mette quattro”? Sono tanti i ragazzi che prendono ripetizioni, quotidiane o saltuarie che siano: matematica, latino, greco, diritto, economia sono la croce di una buona fetta di studenti disperati che cercano un modo per strappare la sufficienza ai professori. Ma perché non aspirare a qualcosa di più grande? Perché non ambire a quel dieci che sembra quasi una figura mistica? Questa è la domanda che si sono chiesti i ragazzi di Tenbuilders, un progetto che si impone di rendere tangibili i migliori risultati scolastici ottenibili grazie alle ripetizioni. Noi siamo andati a sentire come è nata tutta la faccenda e abbiamo parlato con Edoardo Bizzarri, l’universitario bocconiano da cui è nato il progetto.

edoardo-bizzarri1

Come, dove e quando nasce Tenbuilders? Qual è il suo obiettivo?

La piattaforma Tenbuilders viene lanciata a Milano nel settembre 2015. L’obiettivo è quello di innovare l’universo delle ripetizioni fornendo una piattaforma semplice ed intuitiva che permetta agli studenti liceali di trovare tutor e a quelli universitari di trovare un’occupazione flessibile e soddisfacente. Tutto ha avuto origine dalla mia passione per l’imprenditorialità. Da quando ho 12 anni ho un quaderno in cui annoto le mie idee chiedendo poi una valutazione a mio padre. L’idea per Tenbuilders mi è venuta dopo aver fatto ripetizioni ad un amico di famiglia, accorgendomi di quanto sarebbe stata utile una piattaforma online. Vivendo il liceo e la vita accademica mi sono accorto di quanto mancasse nel mercato una soluzione adatta ad un approccio rapido, immediato ed efficiente al mondo delle lezioni private. Per come la penso io, il binomio studente liceale-studente universitario, unito ad una piattaforma semplice, rappresenta una risposta efficace al problema.

foto-home

Qual è il target a cui vi rivolgete?

I nostri target sono, da una parte, mamme e studenti che cercano tutor per lezioni private e, dall’altra, ragazzi esclusivamente ancora universitari che le offrano. Vogliamo dare delle certezze a chi cerca tutor con Tenbuilders e queste sono racchiuse nelle tre parole chiave del nostro progetto: semplicità, preparazione e risparmio. La trasparenza e la fruibilità del progetto garantiscono una semplicità di interazione ed un riscontro immediato tra tutor e studenti. Una selezione tramite colloqui e feedback rende sempre disponibili ragazzi preparatissimi su una gamma di materie ben precisa. Le nostre fasce orarie di prezzo, che oscillano tra i 10 e i 18 euro, fanno sì che il portafoglio dei genitori non debba soffrire ogni volta che scatta il 60esimo minuto di lezione.

logo

Avete un sito? Come vi state muovendo sulle piattaforme social?

Abbiamo un sito, www.tenbuilders.it, e un’applicazione per Android. Sul sito/app esiste una ricerca filtrata per materia e zona con cui il cliente trova facilmente chi offre ripetizioni. Con tutti i risultati di fronte, lo studente può scegliere in base a varie caratteristiche (prezzo, università frequentata, liceo di provenienza) il tutor più adatto a lui e quindi mettercisi in contatto. Le piattaforme social rappresentano il nostro principale investimento in marketing. Cerchiamo di essere presenti il più possibile nelle varie comunità online ma quella su cui puntiamo di più è sicuramente Facebook che risulta essere, al momento, il canale mediante il quale riscuotiamo il maggiore interesse. Gestiamo tutto telematicamente e valutiamo di volta in volta possibili evoluzioni e progetti per innovarci. Dopo un anno di vita a Milano abbiamo aperto il servizio anche a Roma e Firenze dove i nativi Edoardo Bartolucci e Vieri Caneschi sono responsabili del progetto.

icona

Come si entra nella famiglia Tenbuilders?

Per diventare Tenbuilder è sufficiente contattarci tramite la nostra pagina nella sezione “Diventa Tenbuilder” per fissare un colloquio. Si tratta di un’intervista su Skype in cui ci assicuriamo che il candidato sia idoneo a entrare nel nostro team. Requisito fondamentale è essere studente universitario. Stare sul sito come Tenbuilder è gratis fino a che la piattaforma non trova un cliente al tutor iscritto. Una volta trovato il cliente, la piattaforma prende i soldi della prima lezione ma nessuna percentuale sulle ripetizioni successive. L’idea è quella di preoccuparsi solo del primo contatto e guadagnare a cliente trovato (le lezioni successive, poi, sono affare tra cliente e tutor). Per restare sul sito e cercare altri clienti dopo il primo è necessaria, in seguito, un’iscrizione annuale. Abbiamo strutturato così il nostro progetto per permettere al tutor di pagare per il servizio solo se questo effettivamente funziona.

edoardo-federico-2

Qualcosa da dire ai nostri ragazzi?

Ho sempre sognato di fare l’imprenditore e questa mia esperienza iniziale mi ha permesso di capire meglio cosa significa. Far decollare progetti innovativi e migliorare problemi a livello sociale nella realtà in cui viviamo è davvero stimolante oltre che divertentissimo e formativo. Definita l’idea nell’aprile 2015, ho parlato con il mio amico Federico Baldi, il programmatore di Tenbuilders, e abbiamo deciso di lanciarci in questo progetto. Ci ha preso tanto tempo ma la sensazione è stata quella di un grande investimento per le nostre carriere future; dopo cinque mesi di lavoro intenso e con meno di 100 euro effettivamente investiti, abbiamo lanciato la prima beta di Tenbuilders. Oggi siamo in tre città. Credo che il dedicarsi ad attività extra-curriculari che ci appassionano sia necessario per dare un senso di completezza alla nostra formazione. Sapere verso dove si voglia andare è il primo passo per fare scelte giuste. Stiamo già pensando al futuro e, parlando numericamente, all’aggiunta di altre due città a partire dall’anno scolastico 2017/2018. Tra cinque anni vediamo Tenbuilders nei principali centri urbani italiani ma, soprattutto, siamo determinati nel promuovere un modello solido con il quale costruire i primi passi nel mondo reale.

Di Giulia Pezzullo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0