Tempo di lettura: 3 Minuti

L’Ocse boccia la scuola italiana

L’Ocse boccia la scuola italiana

I nostri ragazzi studiano di più ma a quanto pare rendono di meno. #FacceCaso. La pagella stilata dall’Ocse per quanto riguarda la scuola italiana è a

“La storia di Ale” finalista a “Uno sguardo raro”
Certificazioni di francese: cosa dovete sapere!
Influencer, account speciale su Instagram

I nostri ragazzi studiano di più ma a quanto pare rendono di meno. #FacceCaso.

La pagella stilata dall’Ocse per quanto riguarda la scuola italiana è a dir poco pietosa. I nuovi test “Pisa”(program for International student assessment) hanno coinvolto 540mila studenti di 72 Paesi. Dal 2006 in Italia, nessun miglioramento. Il dato sconcertante è che uno studente su cinque non raggiunge il livello minimo di competenza nella lettura di un testo. Meglio con la matematica, dove ci attestiamo esattamente in linea con la media, 490 punti.

Imbarazzante scoprire che dall’altro lato, i nostri ragazzi studiano più degli altri: quasi 50 ore a settimana passate sui libri contro la media Ocse di 44. Nota dolente anche il divario tra Nord e Sud Italia: gli studenti di Bolzano, Trento e Lombardia, in scienze, segnano punteggi vicini ai risultati dei Paesi nordeuropei. I colleghi campani, invece, sono 35 punti sotto la media. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0