Tempo di lettura: 3 Minuti

Empoli: genitori uniti per dire NO all’abolizione del sabato a scuola

Empoli: genitori uniti per dire NO all’abolizione del sabato a scuola

Per molti genitori che il sabato lavorano, la proposta della Busoni Vanghetti potrebbe comportare enormi problematiche organizzative. Chi l’avrà vinta

Carta docente? 500 euro per garantire di rimanere sempre aggiornati
Nuovo DPCM nuova corsa, ma non cambia quasi nulla. Ecco il recap
Notte Bianca 2019: Sapienza Porto Aperto

Per molti genitori che il sabato lavorano, la proposta della Busoni Vanghetti potrebbe comportare enormi problematiche organizzative. Chi l’avrà vinta? #FacceCaso.

Questa mattina presso la scuola media Busoni Vanghetti di Empoli, i genitori si incontreranno per dire no alla proposta che prevede l’abolizione del sabato come giorno scolastico. Nella zona adiacente l’istituto, dalle 11.00 alle 13.00 si raccoglieranno le firme per mantenere invariato l’orario attuale.

Qualora venisse approvata la proposta della scuola, il prossimo anno i ragazzi, rientrati dalle vacanze estive, dovrebbero sostenere le lezioni dalle 8.00 alle 14.00 tutti i giorni.

Per molti genitori che il sabato lavorano, questa scelta potrebbe comportare enormi problematiche organizzative senza tener conto che che per molti di loro l’idea promossa dalla Busoni Vanghetti non è accettabile anche in vista del percorso di studi successivo. Chi l’avrà vinta? Non ci resta che attendere l’esito della campagna promossa dai genitori infuriati. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0