Tempo di lettura: 3 Minuti

Uniplaces: ecco 5 paesi per giovani in cerca di lavoro

Uniplaces: ecco 5 paesi per giovani in cerca di lavoro

Uno studio portato avanti dalla società indica alcune nazioni tra le più praticabili per un ragazzo che voglia cercare lavoro all’estero. Nel 2015, d

Tirocinio: offerta formativa all’Istat
Instagram ha un problema: la contraffazione
I musei che vanno meglio? Quelli più digitali e social!

Uno studio portato avanti dalla società indica alcune nazioni tra le più praticabili per un ragazzo che voglia cercare lavoro all’estero.

Nel 2015, dati Istat, 102 mila giovani hanno lasciato l’Italia in cerca di fortuna all’estero, numeri da inizio del ‘900. È una cifra importante, che non ci si aspetterebbe da un paese membro del G8, ma causa la mancanza di fiducia verso la forza lavoro under 30, diviene processo inevitabile. Però non sempre ha senso andarsene per capitare casualmente da qualche altra parte, ci sono infatti paesi e paesi dove provare con un’occupazione, e alcuni, come emerge da una ricerca realizzata da Uniplaces, il brand leader nel settore degli affitti per studenti universitari.

Le migliori mete sono Malta, Olanda e Repubblica Ceca, con tassi di disoccupazione giovanile intorno all’11%, un quarto dell’Italia e stipendi minimi giusti per vivere dignitosamente ( parliamo di stipendi minimi! ) in proporzione ai costi della vita europea.
Ma anche altre due opzioni possono considerarsi interessanti nell’ottima di scappare per lavorare: Austria e Danimarca, qui i tassi di disoccupazione sono tra i più bassi del continente, 11,3% in Austria e 10,2% in Danimarca, oltre a salari medi molto elevati rispetto ad altre nazioni.

Si parla quindi di trasferimenti oltre il belpaese, un’opzione che sempre per i dati raccolti prenderebbe in considerazione oltre l’82% dei giovani italiani intervistati.

Quindi una scelta sempre più sfruttata, purtroppo per la forza lavoro nazionale, ma che Uniplaces, con questi dati, suggerisce di prendere una volta presi in analisi questi aspetti delle mete privilegiate.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0