Atto di bullismo in una scuola di Ragusa

Atto di bullismo in una scuola di Ragusa

Bulli costringono il compagno di scuola a ballare e denudarsi su Instagram. #FacceCaso. Un alunno di un istituto scolastico della Provincia di Ragusa

Bullismo reverse: cacciato un docente
Combattere il bullismo ad Empoli: nascono i corsi di “Soci@lmente”
Non è una scuola per ragazzi: i baby-bulli di Savona

Bulli costringono il compagno di scuola a ballare e denudarsi su Instagram. #FacceCaso.

Un alunno di un istituto scolastico della Provincia di Ragusa è stato accerchiato da un gruppetto di compagni, cinque o sei, che dietro a minacce e percosse, lo avevano costretto a ballare facendogli abbassare i pantaloni e le mutande, alla presenza di una ragazzina adolescente.

Il fatto è stato denunciato all’Ufficio dei Minori e alla Squadra Mobile della Polizia di Ragusa dalla dirigente dell’istituto.

Il ragazzo in questione, rivoltosi ad un insegnante, è stato ascoltato dagli investigatori alla presenza del padre e di personale specializzato. L’immagine ripresa dai bulli con uno smartphone è stata pubblicata in diretta su Instagram per 24 ore.

La vittima non ricordava il nome dei bulli così è stato necessario un intervento presso la scuola grazie anche alla collaborazione del corpo docente. È bastato poco per ottenere la piena confessione del reato e al termine delle indagini i ragazzi sono scoppiati tutti in lacrime chiedendo scusa per quanto commesso ed asserendo di essersi pentiti e non volere il male del compagno. Due di loro sono stati denunciati per violenza privata. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0