Su Twitter le menzioni escluse dai 140 caratteri

Su Twitter le menzioni escluse dai 140 caratteri

Cambio per i tweet, che adesso avranno più spazio per l’esclusione dal conteggio dei nomi. Allungare un contenuto il più possibile pare la prerogat

L’ agenzia We are Social ha lanciato WTF
Si chiama “ Coco ” l’app che ti dice dove prendere l’ombrellone
Molestie al Liceo Tasso, intervista esclusiva ai rappresentanti d’istituto

Cambio per i tweet, che adesso avranno più spazio per l’esclusione dal conteggio dei nomi.

Allungare un contenuto il più possibile pare la prerogativa di Twitter, che ha infatti deciso di non conteggiare più i nomi degli utenti quando vengono date le risposte, dove il limite massimo è già 140 caratteri.
È solo l’ennesimo tentativo di rivitalizzare la contenutistica, dopo aver già rimosso dal conteggio gif, foto, video e sondaggi, che prima limitavano la possibilità di scrittura, e che adesso invece possono arricchire il pensiero che si vuole riportare.

Sarà possibile quindi selezionare “Rispondi a…” per vedere e scegliere chi faccia parte della conversazione. Bisogna ricordare, a proposito, che Twitter pensò l’anno scorso di eliminare i limiti di battuta, cosa che avrebbe snaturato il senso stesso del social, e che infatti non venne mai adottato. Ma sarà davvero questa la mossa utile per risollevare le non buone sorti dell’uccellino azzurro?

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0