Tempo di lettura: 3 Minuti

Social network: generazioni a confronto

Social network: generazioni a confronto

Siamo noi la generazione che va a braccetto con i social network. Quelli che stanno sempre con la testa china sul telefonino, a detta di chi ci guarda

Da Meme a star del web: la storia del “Macellaio Turco”
L’attesa dell’esito di un esame scritto: una tortura
A noi ragazzi gli energy drink fanno malissimo

Siamo noi la generazione che va a braccetto con i social network. Quelli che stanno sempre con la testa china sul telefonino, a detta di chi ci guarda. È indubbio che ci siano delle nette differenze generazionali per quanto riguarda l’utilizzo dei social e di internet in generale.

La massiccia presenza di internet e dei social network all’interno delle nostre vite ha fatto in modo che prendesse sempre più importanza il settore del social media marketing. Le imprese infatti nella maggior parte dei casi hanno uno o più profili social per poter interagire con i consumatori.

Per quanto riguarda la generazione dei baby boomers, ovvero coloro che sono nati prima del boom economico degli anni 60, sappiamo che poco più del 90% utilizza almeno una piattaforma social. Anche se per loro queste piattaforme sono principalmente un modo per mantenere contatti con gli amici.

Per quanto riguarda la generazione Z, ovvero coloro che con i social network ci sono quasi nati, possiamo notare che preferiscono una comunicazione molto più diretta e veloce.

Importante è, per quanto li riguarda, il fenomeno degli influencer, nato negli ultimi anni. Tendenzialmente gli influencer sono dei ragazzi che fotografano e pubblicano in continuazione momenti della propria giornata, raccontando le proprie abitudini e passioni.

Sono molto seguiti sui social ed anche loro spesso utilizzano delle strategie di marketing in quanto talvolta anche loro hanno dei brand. Capita anche che invece sponsorizzino prodotti di altre marche semplicemente scattandosi una foto mentre li stanno utilizzando.

In genere non sono personaggi famosi, ma semplicemente persone che hanno, consapevolmente o no, attuato una strategia di social media marketing.

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0