Tempo di lettura: 3 Minuti

Padova: sospensione per aver scommesso col pc della scuola

Padova: sospensione per aver scommesso col pc della scuola

Venerdì pomeriggio, dopo l’ennesima riunione, il consiglio di classe ha deciso all'unanimità per la sospensione. #FacceCaso. Quattro studenti dell’Is

Nextdoor, l’app per il vicinato e i mercatini di Natale
La Silicon Valley sta cambiando
Dentro la protesta degli insegnanti: i perché della contestazione

Venerdì pomeriggio, dopo l’ennesima riunione, il consiglio di classe ha deciso all’unanimità per la sospensione. #FacceCaso.

Quattro studenti dell’Istituto tecnico commerciale Calvi di Padova si sono beccati una sospensione cumulativa per aver utilizzato le strumentazioni scolastiche della scuola senza alcuna autorizzazione.

Nonostante i continui richiami e le note sul diario, i sedicenni hanno continuato ad uscire dall’Istituto durante l’intervallo. Hanno utilizzato i computer del laboratorio per accedere ai siti di calcio scommesse e social network.

Venerdì pomeriggio, dopo l’ennesima riunione, il consiglio di classe ha deciso all’unanimità per la sospensione.

“Avevano già ricevuto diversi ammonimenti per una serie di comportamenti gravi. Non stiamo parlando di studenti che chiacchierano in classe o semplicemente disturbano. La sospensione è l’ultima ratio, quella a cui non si vorrebbe mai arrivare, ma purtroppo in questo caso è stata inevitabile. I ragazzi erano consapevoli che, se avessero disobbedito nuovamente, avrebbero corso il rischio di essere sospesi. Nonostante ciò hanno continuato ad avere atteggiamenti scorretti”.

“Abbiamo deciso di sospenderli un giorno per fare loro capire che certi comportamenti non devono essere messi in atto a scuola. Ci sono regole che tutti devono rispettare, in classe come nella società. Abbiamo scelto una data della sospensione in modo da non creare difficoltà dal punto di vista delle lezioni e del programma. Una data in cui non sono previsti compiti in classe o attività per cui poi potrebbero trovarsi indietro”.

La sospensione avrà anche un valore educativo. “Gli abbiamo già assegnato dei compiti da fare a casa nel giorno in cui no verranno a scuola a causa della sospensione”.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0