Tempo di lettura: 3 Minuti

Google apre alla condivisione family

Google apre alla condivisione family

Foto, calendari e note di Google gestibili per il nucleo familiare. E il coordinatore può monitorare i minori. Google da nuova forma alla messa in co

Intonaco che si stacca dal soffitto: Liceo Artistico di Chieti evacuato
Post temporanei, Facebook ci prova
In una scuola a Via Goldoni i bambini senza vaccini restano fuori

Foto, calendari e note di Google gestibili per il nucleo familiare. E il coordinatore può monitorare i minori.

Google da nuova forma alla messa in comune dei propri servizi. Infatti il motore di ricerca, sempre più tuttofare, ha creato l’opzione famiglia per chi condivide i suoi servizi.
Calendari, foto, note, iscrizioni ai servizi, tutto in condivisione familiare, in pieno stile iCloud di Apple, ma anche Spotify e Netflix. Una soluzione quindi sempre più praticata dai colossi digitali, che vanno incontro alle famiglie sempre più connesse.

Fino a sei persone col Family Group, stessi giochi acquistati, le app, i filmati, i programmi tv e i libri. YouTube TV invece è inclusa solo nei paesi dove è stata lanciata.
Occhio di riguardo ai minori: il titolare del gruppo può gestire e monitorare gli account di under 13, impostando metodi di pagamento e servizi a cui possa accedere.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0