L’Università di Pavia investe sul futuro

L’Università di Pavia investe sul futuro

Entro il 2020 Pavia investirà 34 milioni di euro per manutenzione e sviluppo dell’Ateneo. #FacceCaso. L’Università di Pavia investe 34 milioni di eur

Ma qual è la ricetta della felicità?
Parma, nasce la prima sala per studenti musulmani in un’università italiana
E se per curare l’Alzheimer ci volessero…i delfini? Ci pensa l’Università di Teramo

Entro il 2020 Pavia investirà 34 milioni di euro per manutenzione e sviluppo dell’Ateneo. #FacceCaso.

L’Università di Pavia investe 34 milioni di euro per la didattica. Entro il 2020 intende realizzare cinque interventi edilizi energetici grazie ai quali potrà potenziare sedi e servizi offrendo nuovi spazi per la vita culturale della città.

Gli investimenti interesseranno:

  • il Campus della Salute
  • il nuovo polo didattico di Farmacia
  • Palazzo Botta
  • la biblioteca unificata di Lettere a San Tommaso
  • il chiostro piccolo di palazzo San Felice

Ad intervenire durante la presentazione del progetto, sono stati il rettore Fabio Rugge e Marco Morandotti, delegato all’edilizia e al patrimonio architettonico.

“Parliamo di manutenzione e sviluppo dell’Ateneo, che nello scorso anno ha visto aumentare dell’8% le immatricolazioni. Sarà anche un’opportunità per risaldare il legame tra l’Università e la città. Questi lavori s’inseriscono in un solco più ampio di scelte coraggiose che stiamo operando. Come ad esempio l’esenzione d’imposta per un terzo degli studenti”. Ha sottolineato il rettore.

“Il progetto più importante riguarda il Campus della Salute, col quale riuniremo l’offerta didattica e bibliotecaria della Facoltà di Medicina. Sono edifici degli anni Trenta nei quali realizzeremo 17 aule per più di 2mila posti, la nuova biblioteca per quasi 5mila metri di archiviazione dei libri e 810 metri quadrati dedicati ad aree amministrative, servizi e bar”. Ha spiegato Marco Morandotti.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0