Tempo di lettura: 2 Minuti

A lezione con i robot: la Fondazione Agnelli guarda al futuro

A lezione con i robot: la Fondazione Agnelli guarda al futuro

La grande novità riguarderà i laboratori  con il robot educativo sia per studenti sia per docenti e partirà in autunno in modo sperimentale. #FacceCas

A Bologna cominciano le lezioni all’aperto
Unità cinofile nelle scuole per controlli antidroga
Capodanno del fuorisede: cronache di chi è lontano da casa

La grande novità riguarderà i laboratori  con il robot educativo sia per studenti sia per docenti e partirà in autunno in modo sperimentale. #FacceCaso.

A partire dal prossimo anno scolastico, la Fondazione Agnelli organizzerà workshop gratuiti dedicati agli studenti per imparare le materie tradizionali con l’ausilio di robot educativi.

“L’idea è che questo sia un palazzo aperto alla città e che le esperienze messe in atto possano diventare un modello”. Spiega il direttore della Fondazione, Andrea Gavosto.

Il nuovo ristorante-bar del piano terra è completamente automatizzato. Non ci saranno né camerieri né cassieri. La grande novità però, riguarderà i laboratori sia per studenti sia per docenti e partirà in autunno in modo sperimentale.

L’obiettivo? Offrire ogni giorno a una classe (torinese e non) un workshop sulla didattica.
Cinque i moduli proposti per soddisfare le esigente degli studenti di tutte le età.

Per i docenti sono invece previsti due laboratori:

  • imparare a preparare lezioni sulla programmazione dei robot e sulle proprietà dei nanomateriali
  • principi della programmazione

Nel progettare i laboratori, la Fondazione si è confrontata con i docenti delle scuole. “I robot nelle scuole già esistono ma il nostro obiettivo è quello di usarlo per migliorare l’apprendimento delle materie tradizionali con esempi pratici e semplici”. Conclude Gavosto.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0