Tempo di lettura: 1 Minuti

Alternanza scuola – lavoro: iniziativa sensata ma super criticata

Alternanza scuola – lavoro: iniziativa sensata ma super criticata

Ci si chiede se l'alternanza scuola – lavoro, sia un'opportunità per gli studenti o un favore alle aziende. L'alternanza scuola – lavoro è una novità

Quale tutela per lo studente in alternanza scuola-lavoro?
Asse MIUR-COLDIRETTI: una collaborazione per crescere
Alternanza scuola-lavoro: firmato un protocollo tra il mondo dell’impresa parmense e il Provveditorato

Ci si chiede se l’alternanza scuola – lavoro, sia un’opportunità per gli studenti o un favore alle aziende.

L‘alternanza scuola – lavoro è una novità introdotta con la legge della “Buona Scuola” voluta dal governo Renzi. Lo scopo è quello di far avvicinare i giovani al mondo del lavoro, offrendo loro la possibilità di mettersi in gioco fin dall’ultimo anno delle scuole superiori.

Personalmente sono molto favorevole all’iniziativa, infatti, troppo spesso i nostri licei e scuole superiori sono molto teorici e poco pratici. La conseguenza di questo tipo di impostazione è che i ragazzi, una volta finite le scuole, si ritrovano a conoscere tantissimo ma a saper fare ben poco.
Un altro motivo per il quale riconosco l’utilità del progetto è che permette agli studenti di schiarirsi le idee sul loro futuro, provando delle esperienze che consentiranno di individuare degli ambiti di preferenze e scartarne altri.

Molte, però, sono anche le critiche che quotidianamente piovono sul progetto. Una delle ultime riguarda il fatto che dei ragazzi siano andati a svolgere l’attività presso delle agenzie assicurative. Chi pone la critica sottolinea che questi enti potrebbero fare il “lavaggio del cervello” ai giovani e convincerli a comprare le loro assicurazioni. Io mi chiedo come sia possibile pensare che un ragazzo di 18 anni compiuti non sappia ancora ragionare con la propria testa; sono convinta che un po’ di spirito critico a 18 sia stato acquisito da chiunque.

Concludo dicendo che nella mia opinione e, per quella che è la mia esperienza personale, credo che qualsiasi esperienza sia formativa, anche la peggiore. Per questo mi sento di dire che anche un tirocinio presso la più terribile agenzia assicurativa (posto che esista), alla fine dei conti, lascerà comunque degli insegnamenti al ragazzo.

Voi che ne pensate? Siete pro o contro all’alternanza scuola – lavoro?

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0