Tempo di lettura: 2 Minuti

Bisecu: l’antifurto di ultima generazione per la tua bici

Si tratta di un lucchetto di ultima generazione che va istallato sul mozzo anteriore e blocca la ruota da solo. #FacceCaso. Lo sapevi che in Italia s

2 passi in avanti per il riciclaggio in Italia
Giappo, scuola e social
Alunna sospesa per dei commenti su Facebook contro la preside: è polemica

Si tratta di un lucchetto di ultima generazione che va istallato sul mozzo anteriore e blocca la ruota da solo. #FacceCaso.

Lo sapevi che in Italia si ruba in media una bici ogni 120 secondi? Bisecu nasce per ovviare a questo problema.

Si tratta di un lucchetto di ultima generazione che va istallato sul mozzo anteriore e blocca la ruota da solo. Il dispositivo è connesso direttamente al tuo smartphone e basta allontanarsi un po’ dal mezzo per far scattare in automatico la serratura.

Al contrario, per aprirlo basterà avvicinarti. Se nella peggiore delle ipotesi il tuo cellulare dovesse essere scarico, potrai inserire una password a mano.

Il lucchetto di ultima generazione pesa solo 350 grammi e appena rileva che qualcuno sta toccando la bici, fa partire un allarme da 100 decibel e ti invia una notifica.

Per montarlo ti basteranno una decina di minuti e volendo gli puoi aggiungere anche la classica catena.

Insomma, un’idea geniale per non farti rubare la bici. Per adesso Bisecu sta cercando fondi su Kickstarter dove viene proposto a 75 euro. L’antifurto di ultima generazione andrà in porto? Staremo a vedere.

Tu intanto #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0