Tempo di lettura: 2 Minuti

La Silicon Valley ha la sua chiesa

La Silicon Valley ha la sua chiesa

Una chiesa atipica nella Silicon Valley, fondata da ex dipendenti Facebook. Qui la religione si trasforma totalmente. In Silicon Valley, terra di Sta

Android ha compiuto 10 anni
Scuole paritarie in via d’estinzione?
Università: fermiamo la guerra ai fuoricorso

Una chiesa atipica nella Silicon Valley, fondata da ex dipendenti Facebook. Qui la religione si trasforma totalmente.

In Silicon Valley, terra di Start Up, ingegneri e persone altamente progressiste, ti immagini poca religione.
Ma qualcosa non è totalmente esatto in questa definizione, dato che una Chiesa, seppur strana, viene frequentata e lì è nata.

Hashtag, slang un po’ nerd, un sito internet, musica elettronica, rap e social network ovviamente. Sono questi gli ingredienti di una “Chiesa Start Up”.
Addirittura la loro fama è emersa nel momento in questo questo gruppo religioso pentecostale ha pubblicato un video rap. Con questo, messo ovviamente su Facebook, venivano pubblicizzati i servizi pasquali. Il testo era scritto da un ex dipendente Google.

Proprio tra i membri di questa comunità religiosa ci sono moltissimi lavoratori Facebook, che hanno spinto il video e la sua fama in modo che si diffondesse.
La Silicon Valley non da l’impressione di essere una culla religiosa, eppure C3Sv, nome di questa Chiesa, fa proseliti grazie ai suoi missionari. Vuole diffondere la fede in maniera alternativa, nella maniera dell’innovazione.

A guidare il tutto c’è Adam Smallcombe, pastore trentacinquenne dotato di grande carisma, retorica accattivante e una passione per le moto.
Lui, come la moglie, non sono americani, ma australiani, da dove si sono trasferiti nel 2012 per fondare una chiesa nella Bay Area. Forse ora hanno davvero trovato il modo per avvicinare i fedeli di un luogo così unico!

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0