Tempo di lettura: 3 Minuti

Penny Press

Penny Press

Il massiccio flusso derivato dallo sviluppo della penny press porta con sé continui mutamenti del mondo dell'editoria. Ad esempio, il 3 Settembre del

L’ agenzia We are Social ha lanciato WTF
A scuola di legalità con…le Fiamme Gialle!!!
Concorso per ricercatori: smascherato favoreggiamento a Napoli

Il massiccio flusso derivato dallo sviluppo della penny press porta con sé continui mutamenti del mondo dell’editoria. Ad esempio, il 3 Settembre del 1833, il primo quotidiano di New York in vendita ad un penny, “The Sun”, viene prodotto a basso costo grazie a una macchina pianocilindrica mossa a mano, capace di 200 copie all’ora. È una testata che torna al piccolo formato, a 4 pagine su 3 colonne, diretta da un giornalista di provincia, Benjamin Day, che viene dall’Illinois dove ha lavorato a The Springfield Republican.Il sottotitolo del giornale suona It shines for All (“Splende per tutti”) e condensa la ferma intenzione di una stampa popolare, non solo per prezzo ma anche per contenuto: “presentare al pubblico – recita l’editoriale di presentazione – a un prezzo accessibile a tutti, tutte le notizie del giorno e allo stesso tempo offrirsi come mezzo vantaggioso per le inserzioni pubblicitarie (Storia del Giornalismo – Giovanni Gozzini).

Newer Post

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0