Tempo di lettura: 3 Minuti

Molestie all’ Istituto Massimo : trovato materiale sul cellulare del prof

Molestie all’ Istituto Massimo : trovato materiale sul cellulare del prof

Dopo lo scandalo sessuale scoppiato all’ Istituto Massimo, trovate fotografie, audio spinti e chat erotiche sul cellulare del docente. All’Istituto M

Parma: studentessa disabile discriminata dalle “amiche”
Fenomeno Hikikomori : ragazzi chiusi in casa con Internet
Sentiero Italia: tre ragazzi sognano di riaprire il percorso di trekking più lungo al mondo

Dopo lo scandalo sessuale scoppiato all’ Istituto Massimo, trovate fotografie, audio spinti e chat erotiche sul cellulare del docente.

All’Istituto Massimo lo scandalo non è stato arginato, anzi scorre come un fiume in piena. Il professor Massimo De Angelis, 53 anni, professore di Italiano e Latino allo storico liceo classico dell’Eur, è ancora al centro della discussione.
Era stato incarcerato con l’accusa di abusi sessuali su minorenne e rapporti con una studentessa di 15 anni. Successivamente è finito ai domiciliari perché per il magistrato: “non ci sarebbe più il pericolo della reiterazione del reato.”

Lui aveva ammesso di aver avuto tali rapporti, indicando però come consenziente la ragazza. Poi l’ultima scoperta, quella del materiale sul cellulare.
Infatti gli agenti della Polizia postale hanno trovato chiaramente le prove di tale relazione confessata da entrambi, cose che non dovrebbero esserci…
Foto intime, chat molto esplicite, note vocali inviate su Whatsapp con frasi incriminate. Tutto materiale su cui ora le indagini potranno nuovamente muoversi, per comprendere quale possa essere la reale accusa per il professore.

Una situazione senza dubbio diversa da quella scoppiata in tempi non sospetti nel liceo Tasso, ma ugualmente grave, vedendo coinvolta una ragazzina di appena 15 anni. Vediamo come si evolverà.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0