Tempo di lettura: 2 Minuti

Unimore: manca una settimana alle elezioni!

Unimore: manca una settimana alle elezioni!

Corsa alle rappresentanze per l’ Unimore. 12 raggruppamenti si sfideranno alle urne tra il 16 e il 19 aprile per conquistare la fiducia di 25.000 stud

Sicilia : i presidi si dividono a metà
Istituto Marcelline Tommaseo : la prima scuola italiana dedicata allo Sviluppo Sostenibile
Un concorso dell’Unione europea per giovani aspiranti giornalisti!

Corsa alle rappresentanze per l’ Unimore. 12 raggruppamenti si sfideranno alle urne tra il 16 e il 19 aprile per conquistare la fiducia di 25.000 studenti. Chi la spunterà?

Unimore entra nel vivo della competizione elettorale. Dal 16 al 19 aprile si voterà per rinnovare gli organi rappresentativi universitari: Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione, Conferenza degli Studenti, Nucleo di Valutazione, Comitato per lo Sport Universitario. Immancabile ovviamente i Consigli di ogni Dipartimento, che eleggeranno un numero variabile di rappresentanti.

Ultima settimana di campagna elettorale quindi per aggiudicarsi la preferenza dei 25.000 studenti iscritti e aventi diritto di voto.
Quali sono le componenti che si stanno sfidando? Sono ben 12, ma le principali possiamo restringerle tra le 5 liste: Link – Studenti indipendenti; We want MoRe; Unione Universitaria – liste indipendenti; Azione Universitaria e Fuori Sede – Studenti per le Libertà; Rete degli Universitari.

In palio comunque 490 i posti che vanno di diritto ai vincitori tra i candidati, distribuiti sui vari organi che abbiamo elencato prima. Una novità molto interessante per quest’anno è che il voto sarà telematico.
Ci saranno infatti cabine chiamate stazioni “chioschi” collocate presso i locali più frequentati dell’Ateneo e utilizzabili dagli elettori nei giorni ed orari indicati. Il biennio da rinnovare è ovviamente 2017/2018 e 2018/2019.

Vediamo l’elenco degli sfidanti a seconda delle categorie.

Al Senato Accademico quattro posti con i seguenti candidati: Link – Studenti indipendenti, la cui lista guidata da Federico Spadaro comprende Camilla Caso, Slavatore Nisi, Giulia Gallotta, Liviu Vladut Popa, Nadia Farchak; We Want MoRe, capitanata da Mario Biondo e con cui corrono Andrea Melodi, Matteo Catania, Francesco Liardo, Mattia Di Veronica; Unione Universitaria – Liste Indipendenti, che ha come capolista Alessio Dondi, affiancato da Ning Yu Elisa Wang, Andrea Berselli, Merlin Nangmo Djoumessi, Serge Aristide Grigorij Awoumou Mbah, Filippo Calcagno, Matteo Ballotta, Luca Crotti; Azione Universitaria e Fuori Sede – Studenti per le Libertà, che si affida a Alessandro Zanchetta, Giuseppe Didonna, Salvatore Diana, Navya Teja Matta, Francesco Pedace, Alessio Fania, Marcello Mantovani, Daniele Bellodi, Giovanni Prezioso, Edoardo Superchi, Luca Costi, Federico Cervi, Beatrice Araldi, Christian Levratti; Rete degli Universitari, compagine guidata da Omar Shanableh, Abderrezak Righi, Chiara Bosio, Alessandro Beretta, Ana Diana Demian.

Consiglio di Amministrazione in due: Link – Studenti indipendenti, la cui lista guidata da Camilla Caso comprende Federico Spadaro, Salvatore Nisi, Giulia Gallotta; We Want MoRe, capitanata da Giorgio Garuti con cui corrono Giulia Delfini, Marco De Pascalis; Unione Universitaria – Liste Indipendenti, che ha come capolista Felice Moretti, affiancato da Jamal Hussein, Filippo Calcagno, Matteo Ballotta, Chiara Raneri, Ning Yu Elisa Wang, Sumaia Saiboub; Azione Universitaria e Fuori Sede – Studenti per le Libertà, che si affida a Giuseppe Didonna, Marco Carlino, Alberto Nicolosi, Marcello Mantovani, Chiara Rigon, Edoardo Superchi, Maddalena Barbieri Manodori, Beatrice Araldi, Remo Sinapi, Daniele Bellodi; Rete degli Universitari, compagine guidata da Abderrezak Righi comprendente anche Federica Matera

La Conferenza degli Studenti quattordici posti, uno per ogni dipartimento. Ma ancora due per il Nucleo di Valutazione e due per il Comitato dello Sport Universitario.

Infine l’elenco dei posti per ogni dipartimento.

Dip. di Comunicazione ed Economia (Reggio Emilia) 6
Dip. di Economia “Marco Biagi” (Modena) 10
Dip. di Giurisprudenza (Modena) 7
Dip. di Ingegneria “Enzo Ferrari” – DIEF (Modena) 14
Dip. di Scienze Chimiche e Geologiche (Modena) 7
Dip. di Scienze della Vita (Modena) 16
Dip. di Scienze e Metodi dell’Ingegneria (Reggio Emilia) 7
Dip. di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche (Modena) 9
Dip. di Studi Linguistici e Culturali (Modena) 7
Dip. di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze (Modena) 7
Dip. di Scienze Mediche e Chirurgiche Materno-Infantili e dell’Adulto (Modena) 6
Dip. di Medicina Diagnostica, Clinica e di Sanità Pubblica (Modena) 7
Dip. Chirurgico, Medico, Odontoiatrico e di Scienze Morfologiche con Interesse Trapiantologico, Oncologico e di Medicina Rigenerativa (Modena) 7
Dip. di Educazione e Scienze Umane (Reggio Emilia) 6

Bisogna ricordare infine che nelle rappresentanze nel Senato Accademico, nel Consiglio di Amministrazione, nel Nucleo di Valutazione e nel Comitato per lo Sport Universitario la consultazione sarà universale rispetto agli aventi diritto, mentre per i seggi spettanti nella Conferenza degli Studenti, nei Consigli di Dipartimento e nei Consigli di corso di studio l’esercizio di voto sarà limitato ai soli studenti afferenti ai medesimi dipartimenti e/o corsi.

Buon voto!

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0