Tempo di lettura: 1 Minuti

Obrigado Portugal! La Lisbona a cui non avevi Fatto Caso #1

Obrigado Portugal! La Lisbona a cui non avevi Fatto Caso #1

Con il mio ragazzo mi trovo alla punta più a ovest d'Europa. Tra Lisbona e Peniche, vado alla scoperta di un Portogallo diverso dal solito. Ecco i pri

Facebook e Cristiano Ronaldo per una docu-serie?
Studenti Luiss e team manager nella As Roma, il racconto di Stefano Marcianò
VIAGGIA CON NOI: alla scoperta delle mete dei giovani

Con il mio ragazzo mi trovo alla punta più a ovest d’Europa. Tra Lisbona e Peniche, vado alla scoperta di un Portogallo diverso dal solito. Ecco i primi tre giorni, FacceCaso!

Day 1: Venerdì 27 luglio- Obrigado Portugal!

Finalmente le vacanze sono arrivate anche per me. Oggi ho preso un aereo per Lisbona ma sono solo di passaggio, la meta del mio viaggio è Peniche, il paradiso dei surfisti. Non ho mai visto l’Oceano, non vedo l’ora. Lisbona è una bella città, ci tornerò a fine vacanza un paio di giorni per visitarla bene. Per adesso mi ha fatto una bella impressione. La gente è solare, mescola tradizione con una sorprendente modernità e mi è sembrato un posto decisamente liberale. Dei ragazzi mi hanno fermata per sapere se fossi interessata all’acquisto di droga e ovviamente ho rifiutato. Ho assaggiato il famoso baccalà e devo dire che ne è valsa la pena. Il caffè come in ogni posto che non l’Italia, non lo sanno fare.

Day 2: Sabato 28 luglio- Obrigado Portugal!

Ieri sera sono crollata dopo un gelato tranquillo. Stamattina avevo il bus per Peniche. Dopo quasi due ore di viaggio, finalmente arrivo a destinazione. Alloggiamo al Baleal Surf Camp, un’azienda a conduzione familiare con sede difronte alla spiaggia, nel surf spot con le onde più belle d’Europa. Che te lo dico a fare, quando ho visto l’Oceano non mi sembrava vero. Onde indescrivibili, natura tutto intorno. Si respira liberà e natura selvaggia, tutto proprio come piace a me. Giusto il tempo di lasciare le valige a casa e ho preso subito la tavola. L’acqua è fredda, parecchio. Qualche onda l’ho presa ma davanti a un mare tanto grande mi sento infinitamente piccola. Lunedì inizio le lezioni, spero di capirci qualcosa.

Day 3: Domenica 29 luglio- Obrigado Portugal!

Sono tornata in spiaggia. Stamattina il mare era sporchissimo. Pieno zeppo di alghe che si infilavano ovunque. Ho la muta piena. I capelli lasciamo perdere, sembro un’alga che cammina. Pasta fredda al volo e poi sono tornata in spiaggia a fare la lucertola. Il mio ragazzo ha avuto un’idea geniale. Aperitivo home made in spiaggia col rumore delle onde come sfondo. Sembra un film.

#FacceCaso

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0