Tempo di lettura: 3 Minuti

Renzi & i big money: “500Euro per ogni diciottenne”

Il Premier ha detto di voler investire nella sicurezza del nostro Paese e nell'incremento della cultura tra i giovani: “E' un ottimo modo per combatte

Lo spread spiegato ai giovani
Italiadecide: 10 punti per rinnovare ricerca & università
Snapchat adesso soffre

Il Premier ha detto di voler investire nella sicurezza del nostro Paese e nell’incremento della cultura tra i giovani: “E’ un ottimo modo per combattere il terrorismo”.

Combattere il terrorismo a colpi di cultura. Si può fare. Se stai per compiere 18 anni, sappi che potrai votare, guidare e… guadagnare 500Euro da reinvestire in attività culturali! No, non è un annuncio tipo “clicca qui e scopri come ho fatto a perdere 20 chili in 20 minuti”.
E’ la proposta del premier Matteo Renzi rivolta a noi giovani. Sembra strano ma è così, vuole davvero dare tutti quei soldi ai neo 18enni. L’annuncio ufficiale è stato fatto nelle sale dei Musei Capitolini durante l’evento “Italia, Europa: una risposta al terrore”. Il tutto, quindi, inserito nei fatti di cronaca degli ultimi giorni e sulle modalità di reazione del nostro paese ad un terrorismo sempre più dilagante.
Il Presidente del Consiglio ha parlato in modo molto diretto, dicendo che “la risposta ai terroristi non può essere solo securitaria” e quindi “i 550mila Italiani che compiono 18 anni potranno usufruire di una carta, un bonus di 500 euro per poter partecipare a iniziative culturali, come i professori”. Il Premier ha poi assicurato: “Stanzieremo 150milioni di Euro per poter donare il due per mille a una specifica associazione culturale, cinquanta milioni di Euro vanno alle borse di studio, chi è meritevole di studiare non può essere fermato da questioni di reddito, anche questo è un pezzo della risposta al terrore”.
In effetti la linea della questione è una retta inossidabile. Più cultura genera più criticità che genera più consapevolezza. Dopotutto, #FacceCaso, i più grandi regimi dittatoriali posavano le loro fondamenta sull’ignoranza della gente.

Di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 1