Tempo di lettura: 3 Minuti

Facebook non vuole togliere le fake news

Facebook non vuole togliere le fake news

Nonostante Facebook abbia cancellato post razzisti, sessisti o che incitano alla violenza, lascia stare quelli falsi. #FacceCaso. Hai presente le tan

Benessere, la scuola dice SÌ!
Storia di uno studente divenuto professore nel giro di un’estate
Calciatori ignoranti? Ecco che Lewandowski si… laurea!

Nonostante Facebook abbia cancellato post razzisti, sessisti o che incitano alla violenza, lascia stare quelli falsi. #FacceCaso.

Hai presente le tanto odiate fake news? Per Facebook non vanno tolte. 

“Vediamo pagine che rilanciano quello che loro considerano opinioni o analisi, ma che altri chiamano fake news. Crediamo che cancellare queste pagine potrebbe essere contrario ai principi base della libertà d’espressione”. Fa sapere il social.

Nonostante Facebook abbia cancellato post razzisti, sessisti o che incitano alla violenza, lascia stare quelli falsi. Stando alla società di Menlo Park, assumersi la responsabilità di distinguere tra verità e fake news è un rischio troppo alto.

Il social network ha comunque deciso di penalizzare tutti i post che sono stati segnalati dagli utenti e classificati come falsi dai fact checker, in modo che non compaiano nella sezione notizie. Le news segnalate avranno una riduzione delle visualizzazioni dell’80%. Una posizione poco chiara da parte di Facebook.

“Se Facebook pensa che un contenuto non sia buono, non sarebbe meglio che non lo vedesse nessuno?”. Si è chiesto un giornalista.

La compagnia per difendere le proprie posizioni ha tirato anche in ballo i competitor. Le pagine chiamate in causa “hanno a quanto pare anche account Youtube e Twitter, immaginiamo per le stesse ragioni”.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0