Tempo di lettura: 2 Minuti

Open day Sapienza: la mia esperienza da ripetere

Open day Sapienza: la mia esperienza da ripetere

Quanti di loro rinunceranno al primo ostacolo, quanti altri raggiungeranno i propri obiettivi ed arriveranno fino alla fine. È stata un’esperienza mag

Moteefe, startup per vendere sui social
Concorso scuola: Bologna presa d’assalto
Viscontino e il “no” ai voti bassi!

Quanti di loro rinunceranno al primo ostacolo, quanti altri raggiungeranno i propri obiettivi ed arriveranno fino alla fine. È stata un’esperienza magnifica che in poche ore mi ha dato tanto. #FacceCaso.

Questi giorni sono stata all’ open day della Sapienza. Ricordo benissimo il mio primo giorno da quelle parti, quando quella a chiedere informazioni sul corso di laurea ero io. Stavolta è stato diverso. Stavolta io stavo dall’altra parte e ho aiutato i ragazzi appena usciti dal liceo a vederci chiaro sul proprio futuro.

Ho letto la curiosità e la paura nei loro occhi, l’eccitazione di trovarsi in un posto tanto grande e dispersivo, l’indecisione, la motivazione. 

Quanti di loro rinunceranno al primo ostacolo, quanti altri raggiungeranno i propri obiettivi ed arriveranno fino alla fine. È stata un’esperienza magnifica che in poche ore mi ha dato tanto.

Per chi frequenta un’università pubblica è difficile sentirsi pienamente parte di qualcosa. Personalmente non ho mai avuto “l’attaccamento alla maglia” e questo in parte mi dispiace. All’open day però è stato diverso. Vedere ragazzi della mia età, raccontare la propria esperienza solo per il piacere di aiutare gli altri a fare la scelta giusta è stato bello. 

Ho conosciuto tantissime persone e ho fatto amicizia con dei ragazzi che lavoravano con me allo stand. Ho rivalutato una persona che non ho mai ritenuto troppo piacevole. Ho condiviso cibo, risate e acqua, tanta tanta acqua. Faceva un caldo assurdo ma l’evento è stato organizzato bene. Ogni postazione aveva un ventilatore che ci ha salvato la vita, c’erano 40 gradi.

Sei ancora in tempo per chiedere informazioni e prendere parte alle conferenze che si terranno in Aula Magna anche nel pomeriggio. L’open day della Sapienza è il posto giusto per schiarirti le idee. Che la Minerva sia con te.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0