Tempo di lettura: 3 Minuti

È la XVI Giornata per la sicurezza nelle scuole

È la XVI Giornata per la sicurezza nelle scuole

Promossa di Cittadinanzattiva, oggi si celebra in tutta Italia la sedicesima edizione della Giornata per la sicurezza nelle scuole. Scopriamone di più

8 marzo: sciopero scuola, trasporti e sanità
A scuola con… Guè Pequeno!
M4ttoni.0, il futuro dell’innovazione nel campo edile

Promossa di Cittadinanzattiva, oggi si celebra in tutta Italia la sedicesima edizione della Giornata per la sicurezza nelle scuole. Scopriamone di più.

Oggi in tutta Italia si festeggia un evento importante per il mondo dell’istruzione, la XVI Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole.
L’iniziativa, che va verso i due decenni di presenza, è promossa da Cittadinanzattiva con vari eventi in tutta Italia proprio atti a promuovere la cultura della sicurezza.

Questo si svolge con la collaborazione del Dipartimento nazionale della Protezione Civile e il Miur. Da nord a sud, passando per il centro, tutti gli eventi che si stanno svolgendo sono disponibili sul sito www.cittadinanzattiva.it. Gli incontri e le iniziative sono dedicati, tra i tanti, ai rischi naturali e ai comportamenti corretti da assumere a scuola e sul territorio.

Viene dato del materiale a disposizione proprio nelle scuole per studenti e famiglie, oltre a due manifesti dedicati al rischio sismico e al rischio alluvione insieme al video tutorial “Prepariamoci”.
Quest’ultima è un’opera realizzata grazie ai ragazzi dell’Istituto comprensivo Radice-Ovidio di Sulmona, che sono stati partecipi dello stesso filmato, mirato a mostrare come prepararsi e comportarsi a scuola in caso di terremoto.

Al Centro Congressi di Confindustria poi si sta svolgendo il Forum europeo per la riduzione del rischio, in cui è stato proprio proiettato tale video all’interno della mostra “Terremoti d’Italia”.

Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva, ha così commentato:

“Siamo convinti che le scuole siano il presidio più avanzato per promuovere la cultura della sicurezza nel nostro Paese, non solo perché ospitano circa dieci milioni di persone tra studenti e lavoratori, ossia un sesto della popolazione italiana, ma soprattutto perché è fra le mura scolastiche che si possono far crescere e sperimentare le competenze e la cultura della sicurezza. A dieci anni dal crollo del Liceo Darwin di Rivoli (TO), in cui perse la vita il giovane studente Vito Scafidi, continua il nostro impegno per avere scuole sicure in tutto il Paese e per far crescere, anche a scuola, la cultura dell’autoprotezione e della prevenzione dai rischi naturali”.

I numeri fanno ancora paura, oltre a far ben intendere le necessità di far fronte a tali rischi. E così si scopre come avvenga un crollo ogni quattro giorni di scuola, tre scuole su quattro risultano prive di agibilità statica, e solo una su venti capace di sopravvivere ad un terremoto.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0