Manovra del Popolo: assorbenti sono un bene di lusso. Di che “popolo” stiamo parlando?

Manovra del Popolo: assorbenti sono un bene di lusso. Di che “popolo” stiamo parlando?

Sarà anche la Manovra del "Popolo", ma cosa si intende esattamente con "popolo"? Sicuramente le donne non sono comprese in questa definizione. Oltre

Maturità 2019: problemi in vista! La petizione contro la prova mista matematica – fisica
Demòpolis ci spiega che ne pensiamo noi giovani delle elezioni
Numero chiuso: non convince la proposta dell’Università di Ferrara

Sarà anche la Manovra del “Popolo”, ma cosa si intende esattamente con “popolo”? Sicuramente le donne non sono comprese in questa definizione.

Oltre al danno la beffa. Sapete perché? Perché se gli assorbenti sono un bene di lusso, al contrario il tartufo no. E allora chi sarebbe esattamente il “popolo”? Tutti gli uomini abbastanza ricchi che possono permettersi del tartufo?

La tassazione al 10%, quella che viene applicata alla maggior parte dei beni alimentari, come per esempio la carne. Con la nostra nuova legge definita anche “Manovra del Popolo” viene applicata l’aliquota al 10% anche al tartufo. Bene, alzi la mano chi è così fortunato da potersi permettere di mangiare tartufo tutti i giorni!

Gli assorbenti e i pannolini invece, quelli no. Gli assorbenti sono beni di lusso, significa che sono dei beni che NON sono di primaria necessità (?!) e su questi la tassazione applicata è quella del 22%.

Quanto spende una donna in assorbenti nell’arco di una vita?

Dirò una cosa abbastanza scontata, ma che forse non lo è per chi ci governa. Una donna ha le mestruazioni circa una volta al mese (ogni 28 giorni, o di più) e queste possono durare dai 3 ai 7 giorni, se non di più. Gli assorbenti sono necessari. Inoltre, per questioni igieniche è anche fondamentale cambiarli ALMENO 4 volte al giorno.
Adesso qualcuno mi spieghi come una donna possa vivere senza assorbenti.

Ma facciamo qualche calcolo, giusto per avere le idee più chiare. Abbiamo detto che una donna ha bisogno degli assorbenti, ora vediamo quanto ogni donna spende per comprare questi “beni di lusso non necessari”.

Secondo degli studi, una donna nell’arco di una vita ha in media 250 cicli mestruali. E in media ogni donna utilizza circa 12mila assorbenti nell’arco di una vita. Con un semplice calcolo, considerando che ogni confezione viene a costare in media 4 euro, in un anno (quindi per 13 cicli mestruali) si spendono circa 126 euro. Considerando la tassa al 22% significa che di questi, 22,28 euro vanno incassati dallo Stato.

Lo stesso discorso vale anche per i pannolini per neonati. Anche quelli non sarebbero necessari?

Quali sono invece i beni considerati di “uso quotidiano”? Quelli come il tartufo per intenderci. La cosa che fa più ridere è che sui manifesti elettorali viene applicata l’aliquota del 4%, quelli sì che sono beni fondamentali per l’esistenza, vero?

Invece su tutti i giochi, come per esempio quelli di scommesse, indovinate un po’: l’IVA è dello 0%!

Quindi grazie al “Governo del cambiamento” per continuare a discriminare noi donne e per far felici gli appassionati di tartufo!

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0