Tempo di lettura: 2 Minuti

Videogames, rivoluzione in vista: presto saranno in streaming

Videogames, rivoluzione in vista: presto saranno in streaming

Sony, Microsoft e Google stanno lavorando per imitare il modello Netflix anche nei videogames. Basterà un Joypad per poter giocare da qualsiasi scherm

Huawei avrà il suo sistema operativo
Tutte le app che ogni giorno salvano la vita a studenti e studentesse!
Altra novità per Instagram: arriva Zoom

Sony, Microsoft e Google stanno lavorando per imitare il modello Netflix anche nei videogames. Basterà un Joypad per poter giocare da qualsiasi schermo.

In futuro per giocare ai videogames non serviranno più le console. Nelle loro strategie di sviluppo i colossi del gaming hanno messo al centro il remote play e lo streaming. Sarà vera rivoluzione e si dirà addio alle varie XBox, Playstation e dispositivi associati. Basteranno uno schermo qualsiasi connesso ad internet e un joypad per giocare da qualunque parte del mondo.

La notizia arriva direttamente dalla Sony, ma anche gli altri concorrenti stanno lavorando a progetti equivalenti. E questo proprio nel momento in cui la PlayStation 4, tra i prodotti di punta della casa giapponese, ha raggiunto i 100 milioni di unità vendute. La lungimiranza però, sta nel prevedere lo sviluppo a medio-lungo termine del mercato e i nipponici sono certi che la direzione da prendere sia quella della connessione de remoto.

Sui PC e sui sitemi operativi Android sono già disponibili programmi e applicazioni che permettono di interagire con la PS dal proprio computer o da smartphone. Presto verrà rilasciata anche la versione per iOs. Tramite il flusso di dati si può giocare qualunque videogames sui propri dispositivi portatili. Il passo successivo però sarà quello di creare una piattaforma virtuale cui collegarsi, pagando un abbonamento, per accedere all’intero catalogo di giochi disponibili. Niente cd. Nessun lettore multimediale. Non ci sarà neppure bisogno di scaricare il file. In sostanza, ci sarà il Netflix dei videogiochi.

Si potranno persino rigiocare vecchi giochi del passato, usciti per le precedenti versioni della Playstation. Questo perché l’industria dei videogames non ha alcuna intenzione di perdere le generazioni passate, strizzando l’occhio solo a quelle future.

Come la Sony, anche le concorrenti si stanno muovendo nella stessa direzione. Microsoft ha già confermato la volontà di portare il catalogo Xbox su più piattaforme possibile. A fine mese, durante la Game Developers Conference (Gdc) di San Francisco presenterà la sua tecnologia di streaming, liberando così il Game Pass dalla necessità dell’hardware. Nella stessa occasione anche Google dovrebbe presentare il suo Project Stream.

#FacceCaso

Di Tommaso Fefè

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0