Tempo di lettura: 1 Minuti

DNA anoressici e un IA troppo intelligente, che ospiti al TG USA

DNA anoressici e un IA troppo intelligente, che ospiti al TG USA

Nell'edizione odierna parleremo delle tracce dell'anoressia nel nostro DNA e di una IA in grado di fare qualcosa di pazzesco. Restate con noi! Stando

Precari dell’università in protesta a Roma
Leggings provocanti e raduni “tolkiani”, abbiamo di tutto al TG USA
USA a sostegno del progetto Cairo dell’Università di Udine

Nell’edizione odierna parleremo delle tracce dell’anoressia nel nostro DNA e di una IA in grado di fare qualcosa di pazzesco. Restate con noi!

Stando in Italia, si sa, non risulta difficile rimanere informati su quelli che sono gli eventi e le problematiche che caratterizzano le università del nostro Paese. E’ un po’ più raro, invece, leggere o ascoltare notizie sugli atenei esteri, in particolare su quelli d’oltreoceano.

Per ovviare a questo problema noi di FacceCaso abbiamo ideato una rubrica settimanale che ha come obbiettivo quello di portare alla vostra attenzione, attraverso dei flash, le 3 news più interessanti che hanno caratterizzato il panorama universitario statunitense. Siete pronti? Questo è TG USA, let’s start!

Anoressia nervosa, questione di DNA

E’ questo il responso di uno studio condotto da un team di ricercatori della University of North Carolina di Chapel Hill su quasi 17.000 pazienti affetti da questa patologia. Dall’indagine è infatti emerso che nel nostro DNA vi sono ben 8 marcatori genetici che a quanto pare rivelerebbero una predisposizione del nostro organismo a rimanere vittima dell’anoressia nervosa.

Reattore digitale e passa la paura

La serie su Chernobyl rilasciata qualche settimana fa da Sky Atlantic ha rievocato il disastro che ha avuto luogo oltre 30 anni fa nei pressi dell’omonima cittadina ucraina, sottolineando quanto i danni ad un reattore nucleare possano essere devastanti. Come sappiamo, però, questo tipo di impianti ha un impatto ambientale notevole anche quando è perfettamente funzionante e perciò la Purdue University ha deciso di digitalizzare un vecchio reattore dell’Indiana per ridurne le emissioni.

Intelligenza Artificiale alla prova…di Rubik

Quando pensiamo ad un’Intelligenza Artificiale pensiamo a qualcosa in grado di emulare le capacità umane. In realtà, però, ci sono IA che riescono in ciò in cui la maggior parte degli uomini fallisce. E’ il caso per esempio di “DeepCubeA”, un sistema di Intelligenza Artificiale messo a punto da un team di ricercatori della University of California di Irvine che ha risolto più volte il celebre cubo di Rubik, facendolo peraltro attraverso la via più breve nel 60% dei casi.

E con quest’ultima notizia termina qui quest’edizione del TG USA. Noi ti ringraziamo per averci seguito, ti auguriamo una buona serata e se sei arrivato a leggere fin qui allora…FacceCaso!

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0