Tempo di lettura: 2 Minuti

11 settembre 2001, cosa è cambiato per noi giovani

11 settembre 2001, cosa è cambiato per noi giovani

Una data che ha segnato la Storia dell’umanità, 11 settembre 2001 è il giorno che ha cambiato tutti. Noi nati a cavallo dei due millenni siamo stati s

Emma Strada: la prima inegnere donna in Italia e in Europa
Assunzioni in arrivo: 800 nuovi insegnanti di ruolo nelle Marche
Klunni The Clown, alla scoperta del cortometraggio di due ragazze ambiziose

Una data che ha segnato la Storia dell’umanità, 11 settembre 2001 è il giorno che ha cambiato tutti. Noi nati a cavallo dei due millenni siamo stati segnati.

11 settembre 2001. Pausa, riflessione, ripartenza. È stata la fine di un mondo come lo conoscevamo noi occidentali, che ci sentivamo sicuri nel nostro mondo dorato, in pace dal 1945. E invece tutto è venuto giù quel giorno come quelle due torri a New York, come le migliaia di vite spezzate. Il mondo è cambiato, da allora sono passati 17 anni e ancora vive il ricordo nel cuore e nelle immagini di grandi e piccoli.

Io avevo 5 anni, ero in Calabria dai miei nonni, ma quelle immagini apparse sui telegiornali della tv in salone, prima di cena, ancora riappaiono alla memoria. Il silenzio, l’incredulità di chi era lì ad assistere a qualcosa prima difficilmente ipotizzabile. Il terrorismo stava colpendo come mai aveva potuto fino ad allora, eravamo diventati fragili all’improvviso, insicuri, tristi, spezzati.
Degli aerei di linea, con cui si viaggia ancora oggi senza problemi e continuamente, dirottati e fatti schiantare. Migliaia di innocenti morti ingiustamente nel primo attacco e atto di “guerra” su suolo americano da 55 anni a quella parte.

E poi tutto è cambiato, il mondo, la società, i parametri di sicurezza occidentali e l’interpretazione dell’Islam per molte persone. E noi, che eravamo piccoli allora, e voi, che stavate nascendo o sarete nati negli anni successivi, non potevamo sapere che non avremmo più vissuto il mondo dei nostri genitori.
Da quel momento in poi abbiamo ascoltato per anni di guerre in Medio Oriente, dei pericoli attentati, dell’integralismo, dei protocolli di sicurezza negli aeroporti, tutte cose prima velate o sconosciute.

Noi non saremo mai come chi ci ha preceduto, non abbiamo la stessa percezione di certezza, soprattutto dove prima non si sentiva il problema di essere spaventati. Il mondo è diverso, il mondo si è fermato l’ 11 settembre 2001 e ha cambiato la propria impronta e il modo di vivere.
Siamo un altro Occidente, e lo siamo da un evento che ancora oggi ci tocca profondamente.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0