Tempo di lettura: 3 Minuti

Parte a Bari il master sulla prevenzione della radicalizzazione

Parte a Bari il master sulla prevenzione della radicalizzazione

Un master di secondo livello all'Università di Bari sulla prevenzione della radicalizzazione e integrazione interreligiosa e interculturale. Terroris

Bari nel caos per i test di Medicina: servono i metal detector
Condannata per calunnia: storia (assurda) di una prof di Giurisprudenza
L’Università di Bari ha risanato i conti


Un master di secondo livello all’Università di Bari sulla prevenzione della radicalizzazione e integrazione interreligiosa e interculturale.

Terrorismo, radicalizzazione, integrazione sono temi attualissimi e importantissimi, vere e proprie sfide del nostro periodo storico. Il nuovo master in “Terrorismo, prevenzione della radicalizzazione e integrazione interreligiosa e interculturale” è una vera opportunità per tutti coloro che lavorano negli ambienti più a rischio di radicalizzazione. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste.

In cosa consiste?

Il nuovo master “Terrorismo, prevenzione della radicalizzazione e integrazione interreligiosa e interculturale” sarà disponibile a partire da quest’anno presso l’Università di Bari. Si tratta di un’iniziativa realizzata dall’Università stessa in collaborazione con  Digos, Ros, Guardia di Finanza, Polizia postale e Penitenziaria.

A chi è rivolto il master?

Trattandosi di un campo di studi molto specifico è stato pensato per una fascia in particolare di studenti / lavoratori. Infatti, sono proprio gli operatori e le operatrici della società civile che lavorano a contatto con ambienti più a rischio estremizzazione che sono i primi beneficiari di questa opportunità. Nello specifico mi riferisco a lavoratori e lavoratrici quali professori e professoresse, Forze dell’Ordine, mediatori linguistici e culturali, medici, giornalisti, ecc…

Lo scopo e la struttura dei corsi

L’obiettivo del master è quello di formare dei veri e propri esperti in prevenzione del terrorismo. Per raggiungere questo obiettivo, il master della durata di un anno, sarà composto di sei moduli diversi, per un totale di 1865 ore. Nel complesso si tratterà di un corso di carattere interdisciplinare in cui studenti e studentesse studieranno come riconoscere una minaccia terroristica.

L’approccio dei corso varierà dall’ambito giuridico fino a quello psicologico, da quello strategico fino all’informatico. Un vero e proprio full immersion per arrivare a essere degli esperti in materia, il tutto sarà arricchito da testimonianze dirette dal modo diplomatico, politico e della sicurezza internazionale.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0