Tempo di lettura: 1 Minuti

Basilicata on the road: ecco le tappe che non puoi perderti in questa regione. Pt.2

Basilicata on the road: ecco le tappe che non puoi perderti in questa regione. Pt.2

Fare un viaggio in Basilicata on the road è sicuramente l'idea migliore per godersi al meglio la Regione. Vi racconto le tappe che non potete saltare!

Grecia on the road: tante meraviglie in poco tempo
καλὸς καὶ ἀγαθός: la Grecia a cui non avevi Fatto Caso #1
Scuola finita? Ecco cosa si faceva in Grecia e a Roma

Fare un viaggio in Basilicata on the road è sicuramente l’idea migliore per godersi al meglio la Regione. Vi racconto le tappe che non potete saltare!

Nella prima puntata sul mio viaggio in Basilicata on the road vi ho introdotto un po’ questa regione pazzesca e vi ho parlato di Matera. Ma al contrario di quando comunemente si crede, al di fuori di Matera la Basilicata offre una lunghissime serie di meraviglie da non perdere!

N° 1: Il Parco Nazionale del Pollino

Esattamente tra la Basilicata e la Calabria sorge questo enorme Parco Nazionale: si tratta dell’area protetta più estesa d’Italia. Al suo interno ci sono centinaia di possibilità di trekking più o meno facili e paesaggi da togliere il fiato. Arrivando da Matera, noi abbiamo scelto di entrare nel parco passando dalla piccola Senise. Senise sarebbe il paesino dal quale proviene il famosissimo peperone crusco la più famosa specialità culinaria lucana. In realtà però, passeggiando per il paesino sarà difficile anche solo trovare un fruttivendolo. In ogni caso il calore delle persone del posto, sempre pronte e felici di aiutare, riempie il cuore. Da Senise, come ci è stato consigliato nel bar del Paese, ci siamo addentrati nel parco sino a Terranova di Pollino da dove abbiamo intrapreso un piccolo trekking che faceva il giro dall’alto del paese. Avendo avuto più tempo ci saremmo spinti un po’ più in alto per le montagne sino a trovare i tipici pini loricati che sono il simbolo del parco e si incontrano solo qui.

Paesaggio da Terranova di Pollino

N°2: Le Dolomiti Lucane

Ebbene sì, se avete creduto che le dolomiti esistessero solo nel nord Italia vi sbagliavate alla grande. Le Dolomiti lucane hanno un grande fascino e visitando i paesini di Pietrapertosa e Castelmezzano ve ne innamorerete. Non a caso sono entrambi tra i borghi più belli d’Italia.

Dolomiti lucane. Vista da Castelmezzano

Ma l’attrazione principale delle Dolomiti lucane è il volo dell’angelo: ovvero una zipline che collega Castelmezzano e Pietrapertosa passando sopra un incredibile dirupo. Il mio consiglio spassionato? Prenotate online il vostro volo con anticipo se non vorrete rischiare di non farcela come nel mio caso.

N°3: Craco, la città fantasma

Senza dubbio una delle mete più suggestive dell’intera Regione. Craco è un antico paese lucano che è stato completamente abbandonato nel corso degli anni. L’ultima famiglia ha definitivamente lasciato Craco solo negli anni ’90 lasciando il Paese trasformarsi in un posto da brividi: sia per la sua bellezza sia per il suo abbandono.

Craco

Le cause dell’abbandono risiedono in motivazioni geologiche: una serie di frane e successivamente un forte terremoto l’hanno resa invivibile. Ora Craco è visitabile solo attraverso una visita guidata muniti di caschetti antinfortunistica. Ma non temete, non sarà una visita noiosa! Credetemi, non ve ne pentirete.

N°4: Metaponto e le rovine greche

La Basilicata non si fa mancare proprio nulla. Infatti nella costa Ionica presso Metaponto è possibile ammirare delle splendide rovine greche in ottimo stato. Incredibile no? In realtà Metaponto sarebbe una località di mare che in pieno agosto assomiglia molto a una spiaggia affollata qualunque, ma le rovine greche, quelle sì meritano!

N°5: Aliano e i suoi paesaggi

Ultimo, ma non meno importante vi segnalo il paesino di Aliano. Questo sarebbe il posto descritto ne “Cristo si è fermato a Eboli” di Carlo Levi, infatti proprio qui l’autore ha trascorso lunghi anni della sua vita e qui è stato sepolto.

Aliano

A parte il paesino che vale la pena visitare, la meraviglia di Aliano risiede tutta nel suo paesaggio incredibile. Un paesaggio fatto di calanchi e poca vegetazione: sembra letteralmente di stare sulla luna.

Calanchi

Sperando che questi miei consigli vi possano essere utili, non mi resta che augurarvi un buon viaggio in Basilicata on the road.

Fateci sapere qui sotto le vostre mete preferite di questa incredibile e inesplorata regione!

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0