Tempo di lettura: 1 Minuti

Bar e whiskey, è un’edizione inebriante del TG USA 2.0

Bar e whiskey, è un’edizione inebriante del TG USA 2.0

Nell'edizione odierna parleremo di un'importante studio sulla diffusione del Covid-19, dell'ennesima “bravata” di Trump e di...whiskey. Ad agosto se

Exercise addiction: quando lo sport crea dipendenza
Alcol di coppia, fa bene alla vostra relazione!
La Thailandia e i Full Moon Party

Nell’edizione odierna parleremo di un’importante studio sulla diffusione del Covid-19, dell’ennesima “bravata” di Trump e di…whiskey.

Ad agosto se n’era andato in vacanza per un paio di settimane, ma adesso è tornato per continuare a combattere contro il Coronavirus e proverà ad indebolirlo con qualcuna delle sue bombe (ogni settimana una nuova Covid News nel box a metà articolo). È il TG USA 2.0 ladies and gentlemen, siete carichi per questa nuova edizione? Allora daje; anzi, C’MON!

Il whiskey universitario

Straordinario primato quello stabilito dalla New Mexico University nella giornata di ieri. L’ateneo di Albuquerque ha infatti presentato la sua personalissima linea di whiskey, diventando dunque la prima università degli Stati Uniti d’America a possederne una. Il distillato è stato realizzato con la collaborazione dell’azienda locale Dry Point Distillers; la sua distribuzione partirà dalla cittadina di Las Cruces (dove ha sede la Dry Point) e verrà poi estesa anche ad Albuquerque e Santa Fe.

Curiosità della settimana: durante la Grande Depressione, la University of North Dakota fornì un alloggio gratuito a tutti gli studenti disposti a fare lavori manuali nel campus. Questi studenti non ricevevano pasti regolari e molto spesso dovevano accontentarsi degli avanzi.

Ma non è che aveva ragione il governo?

Forse il nostro governo non ha sbagliato a chiudere ristoranti, bar e palestre. Stando ad una ricerca pubblicata dagli scienziati della Stanford University e della Nortwestern University su Nature, tali luoghi rientrano tra quelli in cui le probabilità di contrarre il Covid-19 sono più alte. Gli scienziati sono giunti a questa conclusione dopo aver analizzato, grazie all’aiuto dei cellulari ,gli spostamenti di oltre 98 milioni di persone negli USA tra il 1 marzo e il 2 maggio 2020.

Si è laureato a…Washington DC. Stiamo parlando della prima vicepresidente donna nella storia degli Stati Uniti d’America, che ha conseguito una laurea in economia e una in scienze politiche alla Howard University.

Donald, ancora tu?

Ecco, ci risiamo. Dopo la comparsata della settimana scorsa, Donald Trump è di nuovo protagonista qui al TG USA 2.0. Stavolta l’ormai ex Presidente degli Stati Uniti d’America è finito nel mirino di uno studio della Stanford University coordinato da Katie Clayton. Secondo questo studio, condotto su 2.000 intervistati, i tweet di Donaldone circa i possibili brogli avvenuti durante le ultime elezioni da cui è uscito sconfitto, sono molto pericolosi, in quanto potrebbero fomentare la violenza politica.

Per questa settimana è tutto cari lettori. Il TG USA 2.0 saluta, ringrazia e augura una buona giornata a voi e ai vostri congiunti. Inoltre vi invita to be careful (de ‘sti tempi più del solito) o, se preferite, a FacceCaso.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0