Tempo di lettura: 1 Minuti

Rankings Universitari? Scegliere il proprio ateneo dati alla mano!

Rankings Universitari? Scegliere il proprio ateneo dati alla mano!

La scelta universitaria è importante e complessa: non solo va trovata la materia giusta, ma anche l'ateneo più adatto. È qui che tornano utili i ranki

Sesso e giovani universitari. Vediamo quanto sono preparati in materia!
La Russia guarda al futuro, arriva l’Università dei Robot
La lenta discesa dell’Università italiana

La scelta universitaria è importante e complessa: non solo va trovata la materia giusta, ma anche l’ateneo più adatto. È qui che tornano utili i rankings!

Si pensa spesso che la scelta universitaria non consista in altro che l’individuazione del giusto percorso di studi, insomma, la materia su cui andremo a focalizzarci per i prossimi tre (ma anche cinque o addirittura sei) anni. In realtà, questo approccio è un po’ riduttivo e ignora quella che è la scelta dell’università in quanto specifico ateneo. Talvolta decidere dove iscriversi può diventare un’odissea, ma è proprio per agevolarci nella ricerca che esistono i Rankings universitari.

Difatti, le classifiche possono tornare estremamente utili se non ci si limita a trovare l’università più importante ma si vanno a cercare i punti di forza dei singoli atenei. Come sempre, orientarsi su internet può essere estenuante, per questo vi menzioniamo alcuni siti che più spiegano i “pros and cons” delle di varie università.

QS rankings by topuniversties è la più nota classifica mondiale dei migliori atenei stilata in termini assoluti e che viene rinnovata ogni anno; all’interno dello stesso sito si possono poi trovare i vari filtri da utilizzare per la propria ricerca personalizzata. Potete selezionare la materia di interesse, il ciclo di studi – undergraduate e postgraduate- e l’area geografica; tramite questi filtri troverete una classifica e potrete analizzare le varie opzioni.
Se avete già un ateneo in mente, è possibile cercarlo e andare poi a vedere i suoi scores nelle varie aree di interesse. Per esempio, per chi sogna una carriera accademica, può essere molto importante valutare il punteggio nell’indicatore “citazioni in paper” o la “academic reputation”.
Un altro elemento utile per una scelta consapevole può essere il livello di multiculturalismo della platea studentesca, ma anche il numero di borse di studio a disposizione e i loro criteri di assegnazione.

Esistono anche altri siti altrettanto validi che analizzano anche differenti elementi specifici dei vari atenei, Times Higher Education World Universities è per esempio conosciuto per stilare dei rankings sul tema della sostenibilità delle Università. Se invece si fosse interessati ad una prospettiva meno occidentale, la ARWU è la classifica stilata da Shangai. E ovviamente ce ne sono molti altri di siti a cui far riferimento, seppur meno conosciuti e quotati dall’opinione pubblica.

Quindi Giovany, non disperate…non serve più chiedere a chiunque voi conosciate un parere su questa o quell’altra università: è tutto a portata di click!

#FacceCaso

Di Martina Borrello

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0