L’ Università di Padova lancia un corso sulla Cannabis

L’ Università di Padova lancia un corso sulla Cannabis

A partire dal prossimo autunno presso l’ateneo di Padova sarà possibile iscriversi a un corso incentrato sull’uso medico della cannabis. Si chiamerà

Tensioni in Sudafrica: 3 campus chiusi
L’Università degli studi della Basilicata entra a far parte dell’Uneecc
A Milano l’Università rifiuta di dare un’aula per il Giorno del Ricordo

A partire dal prossimo autunno presso l’ateneo di Padova sarà possibile iscriversi a un corso incentrato sull’uso medico della cannabis.

Si chiamerà “La cannabis medicinale: aspetti agro-produttivi, botanici, medici, legali e sociali” e sarà il primo corso universitario incentrato sulla cannabis presso un ateneo italiano. A lanciarlo è il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università degli Studi di Padova e prenderà il via a partire dal prossimo Ottobre.

Si tratta per la precisione di un corso post laurea di perfezionamento che avrà durata di 1 anno accademico, con la finalità di guidare gli studenti in un percorso di apprendimento tra le caratteristiche botaniche e farmacologiche della pianta comunemente nota come Cannabis sativa.

Un corso che nasce dall’esigenza di acquisire conoscenze su un tema fortemente in ascesa, di stretta attualità e che con ogni probabilità resterà tale anche in futuro. Di qui la necessità di plasmare una nuova generazione erudita sulle potenzialità della cannabis in campo medico e sui suoi disparati utilizzi.

Ad oggi si fa un grande uso in ambito curativo della canapa, sia sotto forma di farmaco diretto che di altre sostanze da essa derivate come ad esempio l’olio di cannabis. Proprio partendo da questo, il corso universitario che prenderà il via a Padova si incentra sulle necessità di vagliare l’impiego della cannabis negli ambiti farmaceutico e medicinale; di apprendere la valutazione clinica del singolo paziente e del rischio connesso a determinate patologie presenti; di andare a sviluppare approcci specifici ad ogni caso clinico così da proporre terapie ad hoc.

In aggiunta a tutto questo vi è poi la necessità di apprendere le varie legislazioni sul tema, visto che ogni singolo paese ha proprie norme di riferimento sull’uso medico della cannabis. Sapere in quale quadro normativo si va ad agire è d’altra parte il primo punto per potersi muovere.

Dall’insieme di tutti questi aspetti nasce l’idea di proporre un corso universitario che vada a formare figure in grado di spostarsi agevolmente all’interno del settore medico farmaceutico (i farmaci a base di cannabis sono reperibili anche nelle farmacie italiane da inizio 2017). Saranno soltanto 40 i posti disponibili per accedere al corso presso l’Università di Padova.

Un progetto sicuramente originale per il nostro paese, ma che in altre realtà è già stato sperimentato: come in Israele, dove un’università locale ha inaugurato lo scorso maggio un corso, primo al mondo, incentrato esclusivamente sulla cannabis.

Nei prossimi anni notizie come questa potrebbero diventare ordinaria amministrazione e gli atenei delle nostre città potrebbero riempirsi di corsi di studi incentrati sulla cannabis: proprio come l’Università di Padova, che tra pochi mesi sperimenterà una nuova strada che, oggi come oggi, sembra ancora essere curiosa e particolare.

#FacceCaso

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0