Tempo di lettura: 1 Minuti

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo singolo di KRAM

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo singolo di KRAM

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Kram a passare sotto le grinfie della nostra redazione per parlare del nuovo singolo. Da

Emergenza Insegnanti di sostegno: ecco la specializzazione perfetta!
FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo album di Neverbh
Ticketoo: abbiamo un codice sconto con la startup della ripartenza!

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Kram a passare sotto le grinfie della nostra redazione per parlare del nuovo singolo.

Da venerdì 1 ottobre è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali “BUONGIORNO A TUTTI” (Metro Records), il nuovo singolo di KRAM.

“Buongiorno a tutti” è un brano che vuole essere una denuncia con un messaggio a metà tra l’ironia e la critica, ma anche uno stimolo, un modo per dire alla gente e a se stessi di svegliarsi, per ricordare a qualcuno lassù che esistiamo. La ritmica incalzante e la ripetizione della parola contribuiscono a questo messaggio a tratti irriverente, a tratti feroce. È un brano che dice no a tutti quelli che non sognano, che non rischiano, che non vivono, che rimandano, che non credono… Quindi, buongiorno a tutti.

Ecco cosa ci ha raccontato!

Di cosa parla il singolo Buongiorno a tutti?
Buongiorno a tutti è un po’ una sveglia a stare attivi. Andare a prendersi i sogni e un voler ricordare in modo ironico a qualcuno lassù che esistiamo.

Ti ricordi ancora la prima canzone che hai scritto? Com’era?
Certo, la ricordo bene. Avevo appena 11 anni e l’ho scritta per mio fratello che ne aveva solo 3. Le prime cose che mi hanno portato a scrivere sono stati proprio i miei affetti familiari.

Cosa ti ha spinto a nascondere la tua identità con uno pseudonimo? Che cosa significa Kram?
Più che nascondere la mia identità, con la mia etichetta, Metro Records, abbiamo puntato su uno pseudonimo che potesse testimoniare l’inizio di questa collaborazione insieme e del mio percorso artistico da cantautore solista. Cosa significa Kram ? niente di particolare piaceva come suonava a me e al mio produttore Antonello Bruzzese. Poi dopo ci siamo resi conto che avrebbe potuto essere l’acronimo di Kanale Rosario Antonello MetroRecords e che in svedese significa “abbraccio”.

C’è differenza tra scrivere per altri e scrivere per sè stessi?
Non c’è grande differenza, nel senso che comunque tutto quello che scrivo è molto genuino e trasparente. Ovviamente il mestiere dell’autore è un po’ diverso da quello del cantautore perché quando scrivi per artisti già affermati sei necessariamente portato ad assecondare alcune caratteristiche che l’artista ha già anche se spesso un valore aggiunto potrebbe essere proprio quello di fare qualcosa di diverso.

Questo è un sito dedicato agli studenti, quindi non possiamo lasciarti andare senza chiederti qualcosa in più sul tuo percorso scolastico…
Ho un ottimo ricordo del mio periodo scolastico. Ho sempre amato lo studio e continuo a studiare. Le competenze sono necessarie per ambire ai più grandi risultati. Io ho fatto un liceo scientifico e lo rifarei mille volte. Purtroppo spesso l’importanza dello studio la capisci solo ad una certa età. Per fortuna io l’ho capita subito ma senza mai rinunciare a nulla anzi forse proprio lo studio mi ha dato una ulteriore spinta a divertirmi e a continuare ad inseguire i miei sogni con consapevolezza.

#FacceCaso

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0