Tempo di lettura: 1 Minuti

Cloud esordisce con il suo singolo: “Lamborghini”! Beh, FacceCaso!

Cloud esordisce con il suo singolo: “Lamborghini”! Beh, FacceCaso!

Nuova release per Cloud, che ha pubblicato lo scorso 28 Gennaio, il suo singolo d'esordio "Lamborghini". Ecco il nuovo artista emergente di Osa Lab.

FacceCaso ti porta al Kontakt: scopri come vincere due bracciali omaggio per i Gemelli Diversi
#FacceCaso all’ “Aperitivo X” di Radio Kaos Italy (VLOG)
Libri universitari: fotocopiarli o comprarli, è questo il problema

Nuova release per Cloud, che ha pubblicato lo scorso 28 Gennaio, il suo singolo d’esordio “Lamborghini”. Ecco il nuovo artista emergente di Osa Lab.

Claudio Oliva, in arte Cloud, è il nuovo artista emergente del roster di Osa Lab. Muove i primi passi del suo percorso musicale con il collettivo OBE, collaborando con Murphy OBE, suo amico fidato e produttore con il quale nel 2019 produce “Lamborghini”.

Messa “Lamborghini” da parte, dal 2019 ad oggi Cloud lavora per dare forma al suo progetto ricercando stimoli tra Roma e Milano, collaborando con G Ferrari, produttore di Ketama, Gianni Bismark e con Niagara e Polare, produttori di Peter White, con i quali collabora in maniera molto proficua. Lavora in studio con Fabrizio Martini, produttore di Tommy Dali, Novelo e Nomercyblake, e assieme a Kanesh, produttore di Dani Faiv, e Luca D’Amelio, fotografo ufficiale di Achille Lauro, grazie a questi stimoli arricchisce ulteriormente il progetto musicale che oggi è pronto per uscire.

“Lamborghini parla della mia esperienza personale, è il mio urlo liberatorio dopo la fine di una relazione con una persona, che si è rivelata mossa da intenzioni frivole piuttosto che da sentimenti puri. Il testo è nato da un forte sentimento di frustrazione, che ho condensato nelle parole che inizialmente cercavo di reprimere, e che poi sono esplose con il progredire del brano, regalandomi un’esplosione emotiva senza
precedenti. Lamborghini è una canzone che ha un colore blu scuro, intenso. Come la notte e come i lividi. I miei e quelli di tutti”.

Chi è Cloud

Claudio Oliva, in arte cloud, classe 1999, ama la musica in tutte le sue sfumature: dal jazz all’indie, passando per il gospel fino ad arrivare al punk. L’influenza di questi generi e del rap, in particolare del mito di Chris Brown e Brent Fayiaz, lo porta a perfezionare la tecnica e a
sviluppare una forte sensibilità artistica, che si condensano in un prodotto R&B molto attuale, che strizza l’occhio all’hip hop ed al contesto urban che lo circonda.

#FacceCaso

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0