Tempo di lettura: 3 Minuti

Ma i giovany in giro per il mondo cosa fanno di preciso a Pasqua?

Ma i giovany in giro per il mondo cosa fanno di preciso a Pasqua?

Al di là dell’origine religiosa di questa festività, ogni Paese ha le proprie uniche tradizioni per clebrare la Pasqua: vediamo un po'... Vivendo in

I 5 “must eat” della cucina invernale
Abitudini mai dimenticate? Dimmi come ti alleni e ti dirò chi sei
Burger King ci ricorda che oltre Pasqua oggi è pesce d’Aprile

Al di là dell’origine religiosa di questa festività, ogni Paese ha le proprie uniche tradizioni per clebrare la Pasqua: vediamo un po’…

Vivendo in Italia, un Paese prevalentemente cattolico, indipendentemente dalla propria fede religiosa, sappiamo tutti bene o male cosa si celebra durante la Pasqua e quali sono le tradizioni che l’accompagnano. Da quelle più antiche come la quaresima, a quelle più recenti come la caccia alle uova importata dalla tradizione statunitense. Alcuni fanno la colazione di Pasqua, altri dipingono i gusci delle uova sode, e qualcuno compra l’uovo gigante di Spiderman della Kinder nonostante abbia ventun’anni (ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale) e chi si fa una grigliata di agnello. Queste sono cose che già sapete. E a questo link, qualche dritta utile per smaltire le grandi abbuffate!

Australia

Sapevate invece che in Australia, dove i conigli sono considerati delle piaghe più che adorabili palle di pelo, hanno sostituito i tipici coniglietti di cioccolato con i “bilby” di cioccolato? I bilby sono dei piccoli marsupiali con delle lunghe orecchiette. Inoltre i profitti ricavati dalla loro vendita, vengono dati ad associazioni che si occupano di proteggere animali in via d’estinzione.

Germania

Nel caso poi vi ritrovaste in questo periodo pasquale in Germania, sappiate che di venerdì Santo vi è una simpatica tradizione: “Tanzverbot”, il divieto di andare a ballare. E no, non siamo all’interno del film “Footloose”. Essendo una vera e propria legge si può incorrere in multe salatissime, fino ai 1500 euro. Certo, meglio il divieto di ballare che essere crocifissi.

Filippine

Avete letto bene. Nelle Filippine, dove il 92% della popolazione è cristiana, ogni anno il Venerdì Santo viene inscenata la crocifissione di Cristo, in maniera estremamente realistica (forse pure troppo). Sono undici gli uomini volontari che vengono “appesi” alle croci in cima al monte di Cutud, con chiodi veri che gli vengono conficcati in mani e piedi.
Ma c’è chi, a queste brutali tradizioni, preferisce rimanere umile e costruire un bell’aquilone.

Bermuda

Sto parlando del Good Friday KiteFest, che si festeggia ogni anno nell’isola delle Bermuda. Una tradizione in cui ci si ritrova tutti in spiaggia a far volare le proprie creazioni, che hanno come tratto in comune quello di avere una struttura centrale a croce. Poiché leggenda narra che le origini del KiteFest derivino da un’insegnante che dimostrò ai suoi pargoletti come Gesù ascese in Paradiso dopo la crocifissione, proprio con un aquilone.

Norvegia

Certo, perché perder tempo dietro a queste futili e superficiali attività quando ci si può dedicare al crimine e agli omicidi come fanno i norvegesi? Non letteralmente ovviamente. In Norvegia la settimana di Pasqua è tutta dedicata a leggersi thriller, guardarsi film di Stephen King e risolvere casi da detective comodamente a casa propria.

Vi ho dato forse qualche nuova idea per festeggiare la Pasqua in modo diverso quest’anno?
Io penso che lascerò le crocifissioni ai Filippini e mi godrò il mio uovo kinder.

Di Alice Fuschiotto

#FacceCaso

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0