La buona pagella italiana

Gli studenti alzano il tiro: migliorano i voti nelle scuole italiane e fioccano i 100 con lode a Sud. Buone notizie per la scuola italiana: secondo i

TIL? Sì, è partito alla grande!
100 giorni: 3 riti scaramantici per affrontare la maturità
Sciopero docenti universitari: le misure del governo fermeranno la protesta?

Gli studenti alzano il tiro: migliorano i voti nelle scuole italiane e fioccano i 100 con lode a Sud.

Buone notizie per la scuola italiana: secondo i recenti dati pubblicati dal ministero dell’Istruzione relativi all’anno 2015/2016 i nostri studenti proseguono la loro scalata verso la vetta dei “primi della classe”.
I dati riferiscono infatti un

netto calo delle bocciature, i cui numeri scendono dal 9% registrato nel 2015 ad un 7,7% del 2016. Il triste podio lo conquistano gli Istituti professionali con il 12,3%, i tecnici con il 9,8% concludendo con il 4,3% dei Licei.

Motivo di grande orgoglio è rappresentato dalla Maturità, in cui figura un aumento dei voti sopra l’80 e un costante diminuendo dei voti intorno al 60. Fioccano invece i 100 e lode, nel Bel Paese, circa 5.133, con un netto picco verso sud. Questa volta la cima della classifica vede la Puglia con 934 diplomati, a seguire Campania con 713, Sicilia con 500 e Lazio con 457.

Anche per la questione “rimandati” un’altra buona notizia: scende la percentuale al 23,2% rispetto al 25% del 2015. Primo posto ,invece, spetta all’Umbria che si aggiudica l’appellativo di “Regione con più promossi”.

Un applauso a tutti coloro che sono fra i banchi di scuola, ottimo lavoro ragazzi!

Di Laura Messedaglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0