Tempo di lettura: 1 Minuti

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo doppio singolo di Pepp1

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo doppio singolo di Pepp1

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Pepp1 a passare sotto le grinfie della nostra redazione per il nuovo doppio singolo. G

TUASORELLAMINORE non si ferma ed arriva con il nuovo singolo “Sangue”
FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo singolo di MESS
Naeli torna con il nuovo singolo “Non è niente”: il suo invito alla speranza!

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Pepp1 a passare sotto le grinfie della nostra redazione per il nuovo doppio singolo.

Giuseppe La Grutta in arte Pepp1 (pron. Peppuàn) nasce in quel di Palermo nel 1996. Da pochissimo ha pubblicato ha pubblicato un nuovo doppio singolo dal titolo “Bambolona / Lobi” per l’etichetta fondata da Elio, di Elio e Le Storie Tese, Hukapan.

Qualcuno potrebbe dire controverso, ma noi abbiamo cercato di capirlo meglio, e lo abbiamo intervistato, come sempre siamo partiti dal suo percorso scolastico.

Questo è un sito dedicato agli studenti, quindi non possiamo che iniziare col chiederti qualcosa sul tuo percorso scolastico, com’è andata?
Ero un alunno disturbato che passava ore e ore sui libri, alternando lo studio ad atti di autoerotismo esagerati sui calendari di una pasticceria.

E con lo studio della musica che tipo di rapporto hai? Credi si possa suonare anche senza studiare musica?
Ho iniziato a suonare il pianoforte a 8 anni sotto la guida di Suor Anna Maria Giovanna. Ho proseguito frequentando dei corsi in Conservatorio e prendendo lezioni private di basso elettrico. A 19 anni sono stato ammesso al Conservatorio di Milano, dove mi sono diplomato l’anno scorso in Basso Jazz. Non credo che lo studio accademico sia strettamente necessario: ho imparato molto di più ascoltando a ripetizione i dischi che amo e provando a risuonarli nota per nota.

Un doppio singolo, come la tua ultima uscita “Bambolona / Lobi” è una formula abbastanza inusuale, come mai sei ricaduto su questa scelta?
Mi piaceva l’idea di far uscire un 45 giri vecchio stile con un lato A appetibile per le balere ed un lato B rivolto agli affamati di sentimenti ambigui. Nel caso specifico di “Bambolona / Lobi” volevo accorpare due macrotemi: la psiche di chi apprezza le mostre con le foto dei capezzoli ed i messaggi equivoci inviati alle sconosciute.

E questa “Bambolona” è un personaggio reale che hai incontrato? Com’è andata a finire poi?
La bambolona è un tipo umano che si incontra facilmente nella capitale lombarda. La si riconosce perché ripete in loop espressioni come “narcisismo patologico” e “abbasso Memo Remigi” danzando sulle note di Venerus.

Cos’è successo dalla pubblicazione di “È polpa mia”? E cosa succederà adesso?
Prenderò parte al Concertozzo di Elio e le Storie Tese in due appuntamenti: l’1 luglio suonerò a Piazzale Re Astolfo con altri artisti dell’etichetta Hukapan, mentre il 2 luglio aprirò il concerto degli Elii a Piazza Martiri. Inoltre in questo periodo sto iniziando a lavorare a nuove bambinate che spero di farvi ascoltare presto presto.

#FacceCaso

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0