Tempo di lettura: 2 Minuti

Flash: Università, i test a numero chiuso

Al via oggi gli esami per le accademie a numero programmato. Le cifre alimentano ansie e paure. Raccomandazioni, stress post estate e paura del futuro

Tagliati posti ai test di specializzazione in medicina
All’università dell’Aquila nasce il corso in Protezione Civile
Il Politecnico di Torino intensifica i rapporti e la cooperazione con l’Africa

Al via oggi gli esami per le accademie a numero programmato. Le cifre alimentano ansie e paure.

Raccomandazioni, stress post estate e paura del futuro. Questi sono solamente tre degli ostacoli che separano uno studente da ‘hey, ho fatto la maturità’ a ‘hey, sono studente universitario a tutti gli effetti’. Partono oggi, martedì 8 settembre, i test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso e diciamo che le cifre diffuse dal Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) non sono rassicuranti.
Se è vero che sono 79.451 i ragazzi che a luglio si sono iscritti ai test tramite il portale Universitaly.it, e se è vero che, di questi, 57.041 puntano a Medicina e Odontoiatria (test unico, ricordiamolo), 9.985 ad Architettura e 6.716 a Veterinaria, i posti a disposizione non soddisfano certamente la domanda. Difatti, ci sono appena 9.530 banchi per Medicina, 792 per Odontoiatria, 7.802 per Architettura e 717 per Veterinaria.
La formula è cambiata molto poco: 60 domande in 100 minuti ma con una riduzione dei quesiti di cultura generale e logica a favore delle materie cosiddette ‘disciplinari’, ossia focalizzate alla facoltà per cui si sta facendo domanda.
Settembre ormai è arrivato e porta con sé, inevitabilmente, l’inizio di un nuovo percorso per molti di noi.

A cura di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 1