Tempo di lettura: 3 Minuti

Donne al comando: #tiriamolesomme!

Donne al comando: #tiriamolesomme!

Il prossimo 12 novembre il Campus Luigi Einaudi di Torino ospiterà il 7° Salone Nazionale dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile. Ecco, i nuovi mode

Pari opportunità: in Sardegna arriva il premio per le tesi!
A Dubai le università diventano “Free Zone”, zone franche per il commercio
Lo stiramento del seno, una violenta pratica sulle bambine del Camerun

Il prossimo 12 novembre il Campus Luigi Einaudi di Torino ospiterà il 7° Salone Nazionale dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile. Ecco, i nuovi modelli imprenditoriali emergenti.

Torino, è pronta a tingersi di giovani sfumature di rosa in vista dell’atteso Salone Nazionale dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile. Ormai, siamo giunti alla settima edizione di questo concorso e, anno dopo anno, sono stati in migliaia a contendersi il Giuliana Bertin Creativity Award. Il premio, vuole riconoscere il titolo di ‘migliore startup o impresa emergente’, grazie anche al il sostegno della Camera di commercio di Torino e del suo Comitato per l’Imprenditoria Femminile, sotto il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico e di quello dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La location designata, è il Campus Luigi Einaudi di Torino e la data tanto attesa è fissata per il prossimo 12 novembre.
Per quest’anno, si può parlare di trionfo tutto al femminile. O quasi. Eh sì, perchè delle cinque imprese emergenti vincitrici ben 4 sono state traghettate e realizzate da donne.

Da Catania, Maria Elisa Fazio, AD dell’innovativa piattaforma Flazio.com che fornisce tecnologia che reinventa con semplicità il modo di creare siti web; l’imprenditrice ucraina Iryna Ierokh, cofondatrice a Torino di Business Source Italy, che, con il marchio Family Office Italy, offre servizi di consulenza e supporto a famiglie e società di Est Europa, America e Cina, interessate a investire nel nostro Paese; Miriam Manassero, AD di AL.va, startup di Casale Monferrato (AL) con 4 brevetti, che ha sviluppato un veicolo totalmente elettrico per la distribuzione di alimenti freschi o surgelati, con massima versatilità e impatto zero; Mariella Stella, vicepresidente di Casa Netural, coworking rurale a Matera e “incubatore di sogni professionali”, che offre supporto nell’avviamento di un progetto, uno’spazio fisico per testarlo e una community di persone per realizzarlo e infine il vincitore maschile, Fabio Moretti, presidente di Ebios Futura, startup di Mondovì (CN) che opera nel settore della medicina predittiva e crioconservativa, e ha brevettato un innovativo screening prenatale non invasivo.
L’evento del 12 novembre, però, è ancora tutto da scoprire: un po’ di suspense, a volte, non può che aiutare a far nascere la voglia,
#FacceCaso

Di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0