Tempo di lettura: 1 Minuti

Fuori “Aurora”, terzo album de I Cani

Dopo un anno di stop l’ennesimo gruppo pop romano torna all’attivo con “Aurora”, terzo album del progetto musicale di Niccolò Contessa, in arte I Cani

I nostri amici a quattro zampe provano emozioni? La risposta arriva da Elisabetta Palagi
DNA invecchati e cani alticci, WTF al TG USA?
Il suo cane sta male: l’Università le concede il permesso per assisterlo. #BellaStoria

Dopo un anno di stop l’ennesimo gruppo pop romano torna all’attivo con “Aurora”, terzo album del progetto musicale di Niccolò Contessa, in arte I Cani.

Risale al 2010 il singolo d’esordio “I pariolini di 18 anni” con cui Niccolò Contessa ottiene subito largo consenso tra il pubblico, tanto da diventare un vero e proprio fenomeno virale sotto il nome de “I Cani” .

Il 29 gennaio 2016, a distanza di sei anni esce “Aurora” il terzo album del progetto musicale del cantautore romano classe 1986.

C’è un po’ di tutto in questo nuovo lavoro, dal romanticismo di un pezzo intimo come “Il posto più freddo” all’ironia di “Questo nostro grande amore”, scelto da The Pills in “Sempre meglio che lavorare” per descrivere la generazione 2.0 che troppo spesso commercializza la vita di coppia sui social network (“dovremmo monetizzare questo nostro grande amore con dei video virali o dei post svergognati da 7000 mi piace”).

Dopo un anno lontano dal palco ma decisamente produttivo dal punto di vista musicale, il 20-21-23 febbraio la band torna in concerto con tre grandi live rispettivamente al Cage di Livorno, l’Alcatraz di Milano e l’Atlantico di Roma dove c’è grande attesa anche per il collega e amico Calcutta che ne curerà l’apertura.

“Non so se Aurora è il mio lavoro più intimo. Ho questo modo di fare per cui mi ritiro nella mia caverna per molto tempo. Finito un tour chiudo il capitolo dei Cani fino alla volta successiva, ma continuo a suonare e magari nel frattempo cambiano i miei gusti. Ma immagino che vedere il risultato da fuori senza conoscere il mio percorso per gli altri sia diverso” afferma Contessa nell’intervista rilasciata a Repubblica. Un disco per certi sensi oscuro, crepuscolare, pieno di considerazioni sull’umanità decisamente in contraddizione con il titolo che però ci tiene a sottolineare Niccolò, è stato scelto apposta per evitare il tono della predica, del piangersi addosso, troppo frequente nel panorama musicale italiano. Un messaggio quello dei Cani, che fa ben sperare. Una via di fuga da qualche parte c’è, se scegliamo di vederla.

Ecco qui un assaggio di Aurora con l’estratto “Non finirà” singolo dalla vena funk recentemente trasmesso anche da R101. Amici di FacceCaso buon ascolto!

 

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0