Tempo di lettura: 1 Minuti

Denunciati a Napoli per falsi articoli su Ogm

Denunciati a Napoli per falsi articoli su Ogm

Sono stati richiamati all’ordine ricercatori e professori che hanno falsificato dati inesistenti. Sono, in questi giorni, state comunicate le sanzioni

Boom di iscritti alla Federico II di Napoli
iOS Developer Academy sta andando a gonfie vele, arrivano 100 nuovi iscritti
Non saranno un po’ troppi 90.000 per un evento musicale Universitario?

Sono stati richiamati all’ordine ricercatori e professori che hanno falsificato dati inesistenti.

Sono, in questi giorni, state comunicate le sanzioni al professore di Veterinaria Federico Infascelli del Federico II (Napoli), per aver manipolato ricerche sugli Ogm. Suddette ricerche avevano, circa due mesi fa, attirato l’attenzione della senatrice e scienziata Elena Cattaneo che, dopo aver esaminato il lavoro, aveva contattato l’università napoletana denunciando la manipolazione dei fatti e il danno arrecato alla scienza italiana ed al Paese. Tutto ciò aveva portato il rettore Gaetano Manfredi ad aprire un’indagine interna. Risultato? Come emerge dalle parole di Manfredi, “violazioni molto gravi e volontà di fabbricare un risultato sperimentale non esistente”.

Pertanto, non avranno, Infascelli e collaboratori (circa11 n.d.r.) nessuna autonomia nelle pubblicazioni di qui ai prossimi anni, avranno l’obbligo di supervisione e in più peserà sul loro curriculum il richiamo formale ricevuto. Si legge, proprio nel richiamo: “Volontà di fabbricare un risultato sperimentale non esistente e violazioni che è molto improbabile siano state frutto di un errore”. Anche Tudisco e Lombardi, autori delle ricerche ma esterni alla facoltà, hanno ricevuto un richiamo e il divieto di pubblicare usando il nome dell’ateneo nei prossimi due anni, previa autorizzazione dei superiori. Insomma, storie di “brutte figure” negli Atenei Italiani che, ahimè (ahinoi!), sono ormai ordinaria amministrazione.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0