Tempo di lettura: 3 Minuti

Non saranno un po’ troppi 90.000 per un evento musicale Universitario?

Non saranno un po’ troppi 90.000 per un evento musicale Universitario?

Gli studenti della Federico II dicono no allo spreco del denaro. Di Ludovica Gentili Non ci vedono chiaro gli studenti dell’Ateneo napoletano Federico

La Federico II di Napoli vanta i primi laureati in Nutraceutica
Boom di iscritti alla Federico II di Napoli
Il rettore della Federico II a Repubblica: “Università una scelta di passione”

Gli studenti della Federico II dicono no allo spreco del denaro.

Di Ludovica Gentili

Non ci vedono chiaro gli studenti dell’Ateneo napoletano Federico II, e non tornando loro i conti chiedono trasparenza per quanto riguarda i soldi spesi per il finanziamento di alcuni progetti che, secondo il loro parere, verrebbero spesso sprecati.

Un esempio è rappresentato dallo “University Music Festival” un evento musicale che ha ricevuto per poter essere realizzato un budget di 90.000 superando il tetto massimo che in principio era di 15.000, il costo che di norma viene stabilito per ogni singolo progetto.

Gli incassi del servizio bar non risultano chiari dato che le persone non appartenenti alla Federico II non beneficiavano dell’entrata gratuita. Gli studenti vogliono chiarezza, non concepiscono come in un momento di crisi come quello che si sta vivendo, dove anche le tasse aumentano, ci siano degli sprechi di denaro non indifferenti, non garantendo ai propri iscritti la trasparenza a cui hanno diritto.

Si sostiene che ci sia bisogno di una differente modalità di gestione con attenzione ai dettagli delle spese, e i ragazzi chiedono di essere resi partecipi di come vengano impiegati i soldi per i progetti organizzati, con il fine di poter capire quale sia l’eventuale falla del sistema organizzativo, anche per non sentirsi presi in giro.

Dopo aver avuto l’accesso alle rendicontazione di tutti i progetti, gli studenti hanno deciso di pubblicare i link in loro possesso con annesse rendicontazioni per poter valutare attentamente i dettagli delle spese e tenere sotto controllo le entrare e le uscite.

Se l’Università non riuscirà nella gestione dei propri budget quantomeno potrà vantare di aver costruito un piccolo impero di grandi economisti!

Di Ludovica Gentili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0