Tempo di lettura: 1 Minuti

Shock nelle università Inglesi: c’è un professore che di notte fa la Pornostar!

Incredibile ma vero, da 10 anni un professore di ingegneria Chimica ha intrapreso questa carriera “alternativa”. Ora la vicenda è venuta a galla e le

Lascia la scuola ma ci ritorna da docente, sempre con la chitarra in mano
Tra un’interrogazione e l’altra, insegna anche striptease
Elogio all’insuccesso: un docente di Princeton e il curriculum di tutti i suoi flop

Incredibile ma vero, da 10 anni un professore di ingegneria Chimica ha intrapreso questa carriera “alternativa”. Ora la vicenda è venuta a galla e le reazioni non si sono fatte attendere…

Di Umberto Scifoni

What a career Old Nick! “La teenager Caroline e il suo vecchio amico” oppure “Splendida giovane brunetta con un anziano”, questi sono solo alcuni dei titoli di film che vedono come protagonista Nicholas Goddard, stimato docente di Ingegneria Chimica alla University of Manchester. Quindi no, avrete capito che non è la bibliografica pornografica di un qualsiasi attore, ma qualcosa di più surreale e interessante. Infatti da una decade intera il professore Inglese svolgeva di notte e nel tempo libero questo mestiere, a sua detta ben retribuito, con cui implementava il lavoro accademico. Tutto era andato liscio finché i collegamenti non sono venuti alla luce, e il consiglio dell’Università, in cui prestava servizio da ben 25 anni, ha deciso di sospenderlo. Old Nick ha però cercato di giustificarsi, parlando di una scelta dovuta alla depressione post-divorzio e alla necessità di guadagnare qualcosa in più poiché, secondo lui, lo stipendio come docente non era sufficiente.

Ovviamente, intorno a questo curioso caso nell’opinione pubblica Inglese si è sollevato un polverone e una spaccatura: da una parte chi gradisce la scelta della sospensione, considerando diseducativo questo doppio ruolo, dall’altra chi giustifica le sue motivazioni, poiché questi “passatempi” alternativi non influiscono sulle sue capacità di insegnamento e, anzi, fanno apparire tali provvedimenti come ipocriti.

Insomma, questa bizzarra vicenda ha lasciato diversi strascichi dietro di se, portando alla luce il mondo del porno e facendolo collegare strettamente alla quotidianità di molte persone, aspetto che invece viene quasi sempre nascosto. Sarà solo il primo di tanti scheletri fatti uscire dall’armadio dei comuni cittadini?

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0