Tempo di lettura: 2 Minuti

La necessità fa virtù: la strana casa di uno studente universitario

Peter Berkowitz a San Francisco non potendo permettersi l'affitto decide di vivere in una scatola. "Mater artium necessitas" (ovvero, "La necessità è

Studiare all’Università diventa un’impresa impossibile per una studentessa disabile
Affitto mio, quanto mi costi: 402€, spese escluse (di media!)
Con il “superaffitto”, breve o lungo, i giovany non rinunciano alla loro casa

Peter Berkowitz a San Francisco non potendo permettersi l’affitto decide di vivere in una scatola.

“Mater artium necessitas” (ovvero, “La necessità è la madre delle abilità”), riporta un antico proverbio latino, e questo è proprio il caso di dirlo… Quella che vi racconto è la storia di Peter Berkowitz, studente e appassionato di design oltre che illustratore freelance. La vita degli universitari a San Francisco è dura. Dove un appartamento in affitto arriva a 4mila dollari al mese, uno studente per avere una stanza è costretto a pagarne fino a 1000. Da qui l’idea geniale: Peter ha deciso di vivere in una scatola. So quello che state pensando, non si tratta di uno scherzo.

foto: www.repubblica.it

Interamente realizzata in legno, la “dimora” di Peter, lunga 2,5 metri ed alta 1,5, ha tutto ciò che serve per condurre la vita universitaria: letto, mensole per i libri, luci al LED, una scrivania ripiegabile e un piccolo armadio che sembra quello delle Barbie. Costruire la sua casa è costato 1.300 dollari ma d’ora in poi ne pagherà solo 400 al mese d’affitto, un sollievo per il ragazzo che al Washington Post risponde: “È confortevole e non manca nulla. Più che un segno di disperazione è una soluzione creativa”.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0