Tempo di lettura: 2 Minuti

Washington: Il decalogo della perfetta cheerleader

Washington: Il decalogo della perfetta cheerleader

Scoppia la polemica sul razzismo da parte degli studenti dell’Università americana per colpa di un volantino. Di Ludovica Gentili Sei alta, bionda e m

Cani, microchip e pancetta nel TG USA pre-natalizio
Capannoli: nuova scuola con struttura in legno
Minerva vs Harvard: l’ennesima rivoluzione americana

Scoppia la polemica sul razzismo da parte degli studenti dell’Università americana per colpa di un volantino.

Di Ludovica Gentili

Sei alta, bionda e magra, oppure bassa in carne e con la carnagione color caffellatte? Se incarni il prototipo number one, puoi essere una cheerleader, ma nel secondo caso sarebbe meglio di no.

Questo il messaggio che si evince dai volantini che circolano da qualche giorno presso l’Università di Washington che riporta un elenco delle caratteristiche e delle qualità fisiche necessarie per potersi esibire nelle coreografie di incoraggiamento ai giocatori di football. Ebbene sì, pare che per smuovere i tanto amati pon pon e indossare il gonnellino tanto adorato nei film americani si debba essere come “Barbie Super Gymnast mille volteggi”.

Poco trucco, reggiseno sportivo, chioma bionda e fisico atletico ed è subito polemica e accusa di razzismo, per colpa di un volantino che che elenca le caratteristiche fisiche per essere una perfetta ragazza pon pon.
Scoppia così il caso “Cheerleader dalla bellezza occidentale” che ha colpito personalmente molti degli studenti dell’ateneo che, non sentendosi rappresentati dal modello proposto, si mostrano offesi e rattristati, tanto che è stata richiesta la rimozione del volantino da parte del dipartimento sportivo. Una mossa un po’ azzardata quella dell’Università che ha peccato di poca sensibilità dando priorità all’immagine, ma i giovani danno voce apertamente al loro disappunto, manifestando in modo chiaro il loro stato d’animo con il fine di opporsi agli schemi proposti.

L’immagine simbolo della guida su cosa devi e non devi fare per essere cheerleader rappresenta una giovane ragazza di carnagione chiara, magra e bionda con indosso pantaloncini attillati e reggiseno sportivo. Senza dubbio un’immagine accattivante e che richiama l’attenzione, ma siamo certi che se al posto del visino alla Olivia Newton John in “Psysical” ci fosse stato un volto color caramello con lunghi capelli neri avvolti in una coda, avrebbe comunque fatto la sua bellissima figura.

Sapranno farsi perdonare a Washington? Siamo certi di si.

Di Ludovica Gentili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0