Tempo di lettura: 2 Minuti

Exercise addiction: quando lo sport crea dipendenza

Disturbo ossessivo compulsivo come la dipendenza da droga o alcol. L’esercizio fisico può diventare una patologia, gli psichiatri però sanno come cont

Alcosynth, bere senza postumi
Contro l’abuso di alcol un video della Scuola di Cinema Luchino Visconti
Scusi, dove posso trovare l’etilometro?

Disturbo ossessivo compulsivo come la dipendenza da droga o alcol. L’esercizio fisico può diventare una patologia, gli psichiatri però sanno come contrastarla.

Non è una novità che lo sport sia alla base del nostro benessere psico-fisico, meno comune il fatto che possa diventare una vera e propria sindrome. I medici la chiamano Exercise addiction, la dipendenza dall’attività fisica. Anche se i numeri sono pochi, questa malattia è diffusa, come si evince da uno studio condotto in America nel 2012. Negli Stati Uniti 400.000 donne sono drogate dallo sport. Il fenomeno però sta prendendo piede anche in Italia: “Parliamo di dipendenza quando l’attività fisica ha una funzione di regolatore dell’umore e di uno squilibrio interno, e quando finisce per dominare in modo crescente l’intera vita dell’individuo”, spiega Florinda Maione, psicoterapeuta e presidente della SIIPaC Lazio, la Società Italiana Intervento Patologie Compulsive.
Si inizia semplicemente con il desiderio di starei forma, poi, nella peggiore delle ipotesi, diventa disturbo ossessivo compulsavo; di solito è legato anche a disturbi dell’alimentazione come l’anoressia o la bulimia, o al disturbo dell’immagine corporea.
Spesso e volentieri questo fenomeno è accompagnato ad altri tipi di dipendenze, come ad esempio fumo, alcol, sostanze stupefacenti, sesso o shopping.
Certo è che tutto parte dal cervello. L’attività fisica rilascia sostanze che provocano piacere e ricompensa nel sistema nervoso, esattamente come accade con le sostanze stupefacenti.
Come se ne esce? Maine spiega: “ Innanzitutto si cerca di identificare le cause emotive, cognitive e relazionali della dipendenza: perché spesso questa è solo la manifestazione di una patologia più complessa che parte da un disturbo dell’immagine corporea”. Il segreto è ridare il giusto posto al fisico cercando di recuperare il significato più puro dello sport: permettere la positiva espressione di se stessi.

Di Francesca Romana Veriani

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 1