Tempo di lettura: 3 Minuti

1100 studenti si staccano dalla gonna di mammà

1100 studenti si staccano dalla gonna di mammà

3 giorni di full immersion per preparare i ragazzi ai prossimi mesi vissuti lontano dalle proprie case. Di Ludovica Gentili E' risaputo, e oramai con

Italia ed Egitto insieme per una nuova collaborazione universitaria
Torna il TG USA tra miss, uragani e…riposini
Instagram si rinnova, ecco il salva-dati

3 giorni di full immersion per preparare i ragazzi ai prossimi mesi vissuti lontano dalle proprie case.

Di Ludovica Gentili

E’ risaputo, e oramai con rammarico ne prendiamo sempre più atto, che noi ragazzi migriamo in altri paesi per sperimentare nuove conoscenze e
per godere delle opportunità che in Italia purtroppo non vedono realizzarsi. Ecco perchè cominciano a fornirci già da principio, gli strumenti per poterci permettere di affrontare un percorso al di fuori dello Stivale di un anno, di un trimestre oppure semestre.

E’ proprio la scuola italiana a promuovere questo tipo di esperienza, invitando i ragazzi ad aderire all’High School Program, un programma proposto
dal WEP (World Education Program) un’organizzazione che prevede scambi culturali, ed educativi in un altro Paese, che offre agli studenti della quarta superiore, la possibilità di frequentare oltreoceano, lezioni e corsi essendo ospitati da una famiglia del posto. A preparare i ragazzi ci penserà
proprio il team del WEP, che per tre giorni al Villaggio San Francesco, in provincia di Venezia, istruirà 1100 giovani che intendono provare questa
esperienza, spiegando tutto ciò che li aspetterà in questo momento di vita lontani dalle proprie radici. Ogni meta scelta avrà un percorso predefinito e ben organizzato che sarà spiegato oltre che dal WEP anche da 50 ragazzi appena rientrati da questa bellissima esperienza. E’ dal Nord a quanto pare che provengono i più agguerriti e decisi a intraprendere questo percorso di conoscenza, e i paesi più gettonati sembrano essere USA, Canada, Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda.

Un’iniziativa interessante e formativa che da una parte aiuta i giovani a sviluppare capacità di adattamento, di interazione con altre culture e lingue,
dall’altra parte una condizione che potrebbe spingere ancora più studenti a spiccare il volo una volta terminato il percorso il scolastico.
Indossate le ali e iniziate a volare alto.

Di Ludovica Gentili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 1