Tempo di lettura: 1 Minuti


L’Università di Perugia lancia un corso in Design di “Altissima qualità”




L’Università di Perugia lancia un corso in Design di “Altissima qualità”



“Si realizza un’accoppiata vincente tra gli aspetti del Design portati dall’Accademia e il contributo scientifico proprio dell’Università”. #FacceCaso

Cristoforo Colombo e cerchi giganti; avete indovinato, è il TG USA!
L’Università di Torino ha ideato l’incubatore per svecchiare l’insegnamento dei prof
Estate in biblioteca: dal 19 luglio al 27 settembre a Roma regna il cinema

“Si realizza un’accoppiata vincente tra gli aspetti del Design portati dall’Accademia e il contributo scientifico proprio dell’Università”. #FacceCaso.

Il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale di Perugia ha proposto un nuovo corso di laurea di primo livello in Design.

L’iniziativa didattica è stata presentata ieri dal Magnifico Rettore Mario Rampini. Hanno presenziato anche il Presidente dell’Accademia Annibale Luigi Materazzi, il Direttore del Dipartimento di Ingegneria civile ed ambientale Giovanni Gigliotti, il Vice Direttore del Dipartimento Paolo Belardi, Coordinatore della commissione proponente il corso in Design.

“È un giorno importante perché presentiamo un nuovo corso che ha caratteristiche fortemente innovative. Apre significative prospettive al nostro Ateneo per due motivi fondamentali: perché si tratta di un corso di altissima qualità e perché viene proposto da due antiche istituzioni culturali perugine, l’Università degli Studi e l’Accademia”.

“Si tratta di due realtà antiche, ma tutt’altro che vecchie, perché entrambe dimostrano di mettere insieme le rispettive eccellenza per un solo e condiviso obiettivo di alto livello. È questo infatti uno degli elementi di sicura crescita delle università nel prossimo futuro ed è un percorso nel quale intendiamo essere presenti e attivi”. Ha detto il professor Moriconi.

Il Presidente dell’Accademia Mario Rampini ha sottolineato. “Si realizza un’accoppiata vincente tra gli aspetti del Design portati dall’Accademia e il contributo scientifico proprio dell’Università. È un importante contributo alla crescita del territorio regionale umbro in cui sono nate e vivono le sue istituzioni culturali”.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0