Tempo di lettura: 1 Minuti

Fenomeno Hikikomori : ragazzi chiusi in casa con Internet

Fenomeno Hikikomori : ragazzi chiusi in casa con Internet

In giapponese Hikikomori significa “stare in disparte” . #FacceCaso. Fa caldo, l’estate è ormai alle porte, tra qualche giorno la scuola finirà. Io e

Nella guerra dei dazi ci finiscono anche gli studenti
We dont’ care about your gender!
L’iPhone rosso è la nuova furbata Apple

In giapponese Hikikomori significa “stare in disparte” . #FacceCaso.

Fa caldo, l’estate è ormai alle porte, tra qualche giorno la scuola finirà. Io entrerò in sessione ma non vedo l’ora di andare al mare e trascorrere l’estate con i miei amici. Quelli veri, non gli amici di Facebook.

In giapponese Hikikomori significa “stare in disparte” ed è un termine usato per descrivere il comportamento dei ragazzi che si chiudono in case e non hanno contatti con l’esterno se non tramite il proprio smartphone.

A questi ragazzi vorrei dire di darsi una svegliata, che il cellulare ormai lo usiamo tutti ma il mondo è quello fuori. 

Ieri l’Università Pontificia Salesiana di Roma ha organizzato il seminario “Il mondo è la mia stanza” proprio su questo tema delicato.

Ospite principale è stato il professor Federico Tonioni, psichiatra e psicoterapeuta che ha fondato e dirige il Centro Pediatrico Interdipartimentale per la Psicopatologia da Web presso la Fondazione Policlinico Gemelli di Roma, e che da anni si occupa di dipendenze patologiche e adolescenti difficili.

L’associazione Hikikomori Italia Genitori onlus ha fortemente voluto l’incontro. Si tratta di un progetto nato per creare una rete e sensibilizzare su questo fenomeno sconosciuto ma a dir poco preoccupante. L’Hikikomori ormai non è più circoscritto solo al Giappone ma si sta rapidamente sviluppando a macchia d’olio anche da noi.

Stando ad Hikikomori Italia, nel nostro Paese ci sarebbero almeno 100 mila casi. Gli aiuti non ci sono e i ragazzi che si ritrovano in questa condizione non sanno come fare. Internet va saputo usare.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0