Tempo di lettura: 2 Minuti

Mosche e coleotteri, insetti al comando al TG USA 2.0

Mosche e coleotteri, insetti al comando al TG USA 2.0

In quest'edizione parleremo di un coleottero particolarmente “anziano”, della possibile evoluzione del Covid-19 e del segreto delle mosche. Archiviat

Cristoforo Colombo e cerchi giganti; avete indovinato, è il TG USA!
Università di Palermo: tra le prime 500 in classifica nel ranking mondiale

Italia ed Egitto insieme per una nuova collaborazione universitaria

In quest’edizione parleremo di un coleottero particolarmente “anziano”, della possibile evoluzione del Covid-19 e del segreto delle mosche.

Archiviato un 2020 difficile, continua a combattere contro il Coronavirus e ad indebolirlo con le sue bombe (ogni settimana una nuova Covid News nel box a metà articolo). È il TG USA 2.0 ladies and gentlemen, siete carichi per il nuovo anno? Allora daje; anzi, C’MON!

Un coleottero secolare

È quello rinvenuto da un team di ricercatori della Oregon State University guidato dall’entomologo George Poinar Jr. Il coleottero in questione risalirebbe infatti al Cretaceo, un periodo compreso tra i 145,5 e i 65,5 milioni di anni fa. Al momento del suo ritrovamento, l’insetto aveva una lunghezza di appena 4,2 millimetri ed era dotato di una corazza che gli permetteva di mimetizzarsi nel sottobosco, dove viveva apparentemente in simbiosi con i funghi.

Curiosità della settimana: la Albert Einstein Foundation for Higher Learning Inc., l’istituzione che ebbe l’incarico di istituire la Brandeis University di Waltham (Massachussets), propose di intitolare l’ateneo al fisico statunitense, ma quest’ultimo rifiutò.

Il Covid una semplice influenza? Forse un giorno…

… Sarà anche più lieve. Stando ad un modello realizzato dai ricercatori di Emory e Penn University e pubblicato su Science, infatti, esiste la possibilità che, raggiunto lo stato endemico, il Coronavirus possa lentamente trasformarsi in una malattia dell’infanzia, molto simile ad un semplice raffreddore. Una conclusione alla quale gli scienziati statunitensi sono giunti dopo aver attentamente analizzato i dati epidemiologici di Sars, Mers e di altri quattro coronavirus già endemici.

Si è laureato a…Bennington (Vermont). Stiamo parlando dell’attore statunitense Justin Theroux, che ha conseguito una laurea in arti visuali e drammaturgia presso il Bennington College nel 1993.

Maledette mosche, ma come fate a sfuggirci sempre?

La risposta a questa domanda l’ha fornita una ricerca della Case Western Reserve University (Ohio) coordinata da Alexandra Yager e pubblicata sulla rivista Proceedings of the Royal Society. In base a questo studio, nel quale sono state filmati i voli di oltre 20 specie di mosche con telecamere ad alta velocità, le ali di questi insetti sono dotate di organi sensoriali per l’equilibrio, che permettono loro di decollare cinque volte più velocemente e stabilmente del normale.

Per questa settimana è tutto cari lettori. Il TG USA 2.0 saluta, ringrazia e augura una buona giornata a voi e ai vostri congiunti. Inoltre vi invita to be careful (de ‘sti tempi più del solito) o, se preferite, a FacceCaso.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0